Da Tokyo arriva Lovot, il robot che rende felici

In principio fu il tamagotchi, giochino elettronico anni Novanta in cui ci si prendeva cura di un essere alieno come fosse un figlio. Oggi, sempre dal Giappone, arriva la sua versione tridimensionale e intelligente: un robot pensato per “rendere le persone felici”, con cui si interagisce come fosse un cucciolo o un bimbo. La novità si chiama Lovot (nome nato dall’unione di “Love” e “Robot”) ed è stata presentata a Tokyo dalla startup Groove X.

Lovot è dotato di intelligenza artificiale e di una cinquantina di sensori che gli consentono di simulare le emozioni umane. Stando alla descrizione sul sito del costruttore, è progettato per “migliorare il livello di comfort e i sentimenti d’amore. Quando lo tocchi, lo abbracci o semplicemente lo guardi, ti senti meglio. È un po’ come provare amore verso un’altra persona”.
Il piccolo robot, dal peso di 3 kg, si aggira per casa su ruote, individua le persone con una videocamera termica e interagisce. Come un bambino, alza le mani per essere preso in braccio, e può essere vestito grazie a una serie di accessori

Previous Istat conferma, a marzo inflazione a 1%
Next SERIE B , ARRIVA LA VAR A PARTIRE DAI PLAYOFF

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

STATI GENERALI DELLA MUSICA EMERGENTE – SUONI GIOVANI del SUD

L’iniziativa partenopea nasce sull’onda del successo degli Stati Generali della Musica Emergente di Roma, ideati e organizzati da Giordano Sangiorgi e Luca Fornari, rispettivamente del Meeting delle Etichette Indipendenti di

Officina delle idee

BERLUSCONI CONDANNATO A 3 ANNI, SENTENZA “INUTILE”?

Le toghe, la scritta “La legge è uguale per tutti”, l’avvocato difensore di Forza Italia, Franco Coppi, con un beffardo ventaglio rosso. L’aula 117 del tribunale penale di Napoli come

Officina delle idee

San Gennaro, anche Boston avrà un busto del Santo patrono di Napoli

San Gennaro approda negli States, grazie alla Saint Gennaro Foundation of Boston, ente no profit, presieduta da Pasquale Trotta, e rappresentata in Italia.  L’iniziativa ha riscosso il plauso del cardinale

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi