Dal 31 marzo in libreria il libro di Antonella Leardi “Ciro Vive”

I 52 giorni di agonia trascorsi al Policlinico Gemelli di Roma, le testimonianze della fidanzata, dei parenti e degli amici: tutto questo è “Ciro Vive” il racconto inedito di Antonella Leardi, una donna minuta, ma di una forza incredibile, che ha deciso di raccontare attraverso queste pagine, la storia di suo figlio e il drammatico epilogo dei fatti avvenuti a Roma. E’ così che l’editore Pietro Graus descrive i contenuti del testo che ha editato. Il libro Ciro Vive sarà presentato Mercoledì 1° Aprile a Roma alle ore 11.00 presso la Sala Conferenze dello Stadio Olimpico da Giovanni Malagò, Presidente del CONI; Stefania Giannini, Ministro dell’Istruzione; Antonella Leardi, mamma di Ciro; Luigi de Magistris, Sindaco di Napoli; Gioacchino Alfano, Sottosegretario alla Difesa; Vincenzo Cuomo, Senatore. Ad introdurre la conferenza stampa, moderata dallo Scrittore Alessandro Iovino, il Professore Cataldo Calabretta.

Questo libro – ha dichiarato Antonella Leardi, nel corso della trasmissione Globuli Azzurri condotta da Samuele Ciambriello su Radio Club 91 – è un messaggio d’amore e la presentazione nella città di Roma ha un significato importante. Roma per me ha un significato particolare, è la città dove mio figlio è stato sparato e ha vissuto i suoi ultimi momenti. Presenterò il libro a Roma per continuare a gridare “No alla violenza”. WP_20141018_025-700x1243

Ciro Esposito era un giovane semplice, lavoratore e come altri della sua età, amante del calcio. La mia è anche una testimonianza di fede e – ha continuato Antonella Leardi – come recita la bibbia con un granello di fede si possono spostare le montagne.

Antonella Leardi non racconta solo i giorni della speranza e del dolore ma, la sua è un dimostrazione continua di solidarietà, un continuo abbraccio ai genitori che come lei soffrono.

Il libro “Ciro Vive”  – ha affermato Samuele Ciambriello nel corso della trasmissione “Globuli Azzurri” – è un’esperienza che deve continuare, bisogna fare memoria e rendere attuale la passione, la gioia e la semplicità di questo giovane tifoso e della sua famiglia. 

Un  desiderio condiviso da Antonella Leardi, che con la sua grande forza e coraggio ricorda costantemente “Ciro vive nei cuori di chi lo ama.

 

Previous Salute e malattia mentale. Socialmente pericoloso chi?
Next Cozzolino: “Primarie anche per i capolista alle politiche. Renzi decisivo in Europa”

L'autore

Può piacerti anche

Cultura

FRANCESISMI NELLA LINGUA NAPOLETANA

Il francese è la lingua che nel corso dei secoli ha maggiormente influito sull’italiano. A Napoli, la presenza dei francesi assomma a circa duecento anni (tra l’Angioina e quella degli

Cultura

NAPOLI , PRESSO IL TEATRO BRACCO RITORNA LO SPETTACOLO “IL DOTTOR FUTURO”

Dopo il successo della prima edizione, a grande richiesta, ritorna lo spettacolo “Il Dottor Futuro” dal 23 al 25 marzo presso il teatro Bracco di Napoli. Una commedia teatrale tutta

Cultura

LA BASILICA DI SANT’ANGELO IN FORMIS : UNA PERLA DI CAPUA

Tra i vicoli e le ripide salite di Capua, precisamente in via Luigi Baia,  è  presente la Basilica di Sant’Angelo in Formis , una chiesa ricca di storia e pregna

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi