DE LUCA IN VISITA AL PINETA GRANDE HOSPITAL

Il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha visitato ieri  il Pineta Grande Hospital di Castel Volturno, una delle realtà più significative della sanità privata della regione. Si  è parlato  della collaborazione tra strutture pubbliche e private accreditate e del desiderio  di risolvere il problema storico tra la sanità campana e le strutture convenzionate. Il Presidente De Luca si è così espresso : “risolvere questa problematica servirebbe a sbloccare risorse imponenti che sono accantonate a causa del contenzioso che si è accumulato negli anni. Abbiamo avviato un lavoro importante di risanamento e riorganizzazione della sanità, l’obiettivo è migliorare radicalmente sul piano dei Lea, migliorare la qualità del servizio ai cittadini e uscire dal commissariamento in maniera definitiva”. Il Pineta Grande Hospital attualmente ha una capienza di 150 posti letto che  dovrebbe aumentare a 290 grazie al futuro ampliamento della struttura.

Previous I VITALIZI DEGLI EX CONSIGLIERI REGIONALI
Next Spidergawd in concerto! Per la prima volta a Napoli!

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

Lavoro,Cammarano, M5S: Operai Ergon abbandonati, richiesta audizione in Regione

“I lavoratori della Ergon di Polla, società partecipata del Consorzio di Bacino Salerno 3, sono oramai allo stremo e in balia dell’incertezza più assoluta. Parliamo di operai e di famiglie

Economia e Welfare

Ambiente, M5S: Arpac non può essere controllato e controllore. Parere negativo in Commissione Ambiente

“E’ pericoloso far coincidere il controllato con il controllore. Con la scusa della Semplificazione si indebolisce il fronte della difesa del suolo e delle bonifiche e dei controlli ambientali e

Economia e Welfare

Scuola e famiglia: un’alleanza ormai smarrita

Un ragazzino di 13 anni spedisce una propria insegnante in ospedale. Accade a Torre Annunziata, in provincia di Napoli. “Un alunno di 13 anni aggredisce l´insegnante rea di non avergli

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi