De Magistris resta sindaco: il Consiglio di Stato respinge i ricorsi

Luigi De Magistris resta sindaco di Napoli. Respinti dal Consiglio di Stato i ricorsi del Governo e di due associazioni, il Movimento difesa del cittadino e l’Associazione lotta piccole illegalità, contro la decisione del Tar Campania sul caso del sindaco sospeso. I giudici dalla terza sezione del Consiglio di Stato presieduta da Pier Giorgio Lignani hanno confermato la sospensiva del Tar che ha bloccato gli effetti della delibera prefettizia che applicava la legge Severino.

«È una felicità improvvisa perché aspettavamo tutti il verdetto domani. Sono molto contento». Queste le prime parole all’Ansa del sindaco. Dopo l’esame in camera di consiglio, con relatore il giudice Rosario Polito, la decisione è stata comunicata in serata. A difendere il Comune di Napoli l’avvocato Fabio Ferrari, costituitosi ad adiuvandum al fianco di de Magistris. Dopo la condanna in primo grado nell’inchiesta Why not per abuso d’ufficio, per l’ex pm era scattata l’applicazione della legge Severino, che per gli amministratori locali prevede la sospensione dalla carica per 18 mesi in caso di condanna anche non definitiva.

“Nel bilanciamento degli interessi coinvolti, riveste prevalenza quello inerente alla prosecuzione del mandato elettivo», scrivono i giudici nel provvedimento legando quest’aspetto al giudizio di costituzionalità.

De Magistris resta quindi al suo posto. Sarà interessante capire se il sindaco sceglierà la strada della prescrizione, che tanto clamore ha suscitato con la sentenza Eternit, o attenderà coscientemente la conclusione del processo in Appello. La pronuncia del Consiglio di Stato infatti non cancella la condanna in primo grado di De Magistris, ma interviene solo sulla sospensione del suo ruolo amministrativo. Insomma, non cambia la sostanza politica delle cose, non costituisce un alibi. E non rappresenta neppure una nuova vittoria elettorale: il sindaco dovrà lavorare sodo per la città di Napoli.

Previous La tubercolosi potrebbe presto essere trattata con un medicinale che cura il diabete
Next Napolitano, Berlinguer e la luna

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

Zinzi scrive al presidente del Consiglio Renzi

Il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi, ha inviato una missiva al presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, per denunciare le drammatiche ripercussioni che il Disegno di legge

Qui ed ora

AMBIENTE , DE LUCA: “500 MILIONI DI EURO PER I TRE GRANDI CAPITOLI DELL’AGRO NOCERINO-SARNESE”

“Tre i grandi capitoli per l’agro Nocerino-Sarnese: opere pubbliche, ambiente, sanità e 500 milioni di euro solo per le infrastrutture che possono essere la svolta concreta per questo territorio”.Cosi si

Qui ed ora

MACRON CONDANNA IL RUOLO SVOLTO DALLA FRANCIA NELLA DEPORTAZIONE DEGLI EBREI, 75 ANNI FA

Per i 75 anni della deportazione di massa di migliaia di ebrei francesi, il presidente francese Emmanuel Macron ha condannato il ruolo svolto dal suo Paese nell’Olocausto, infatti ha dichiarato: «Fu la

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi