Di Maio lascia un’intervista a “Stasera Italia”: “Negli ultimi 18 mesi mi hanno incolpato di tutti i problemi dell’Italia

Ospite di Barbara Palombelli a “Stasera Italia”Luigi Di Maio , ieri, si è espresso su diversi temi, in particolare in merito alla vicenda dell’ex Ilva: “Il presidente del Consiglio è andato a Taranto e ci ha messo la faccia. Non si è nascosto nel palazzo e per questo lo apprezzo. Ed è andato a prendersi anche qualche manifestazione di dissenso, perché in quella città ci sono persone che chiedono di respirare e altre persone che chiedono invece di lavorare”. E aggiunge: “L’avevamo risolta. Una mattina Arcelor Mittal si è svegliato e ha detto ‘abbiamo sbagliato i conti’. Le cambiali però nessun imprenditore ha il favore che gliele paghi lo Stato”.

Il ministro degli Esteri risponde poi con una certa serietà a una domanda della conduttrice: “Matteo Renzi è invecchiato improvvisamente quando è arrivato Di Maio. Le imputano molto la gioventù?”. Di Maio ribatte: “No, mai in maniera manifesta. Non sento mai dire che sono troppo giovane. Sicuramente, negli ultimi diciotto mesi da ministro mi hanno incolpato di tutti i problemi e i mali dell’Italia che quelli di 30 anni prima non avevano risolto”.

Previous Milano, incontro tra Liliana Segre e Matteo Salvini
Next Muro di Berlino, la notte in cui crollò un mondo: a trent'anni dalla Caduta che cambiò la storia. Merkel: "Servono 50 anni per parità tra Germania Est e Ovest"

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

ANM, MAGLIONE:” LA SITUAZIONE E’ IN CONTINUA EVOLUZIONE, LA SFIDA E’ COMPLESSA E RICHIEDE IMPEGNO DA PARTE DI TUTTE LE PARTI COINVOLTE QUALI AZIENDA, LAVORATORI E SINDACATI”

L’accordo raggiunto  segna un significativo passo in avanti verso la messa in sicurezza e il rilancio dell’Azienda Napoletana Mobilità.. L’azienda  ha predisposto la documentazione necessaria all’approvazione del Bilancio 2016 al

Qui ed ora

ATTENTATO AL BUS DEL BORUSSIA: ARRESTATO UN 25ENNE DI FEDE MUSSULMANA. IL COMPLICE è IN FUGA

Attimi di paura ieri sera nel pullman della squadra tedesca del Borussia Dortmund: fuori dal mezzo sono scoppiate tre bombe, una di queste ha ferito un giocatore della squadra giallonera.

Qui ed ora

Sciopero dei benzinai, confermata la chiusura degli impianti il 6-7 novembre

E’ stato confermato, per il 6 e 7 novembre, lo sciopero dei benzinai con la conseguente chiusura degli impianti stradali e autostradali in tutta Italia. “Di fronte al silenzio assordante del governo e all’indifferenza del Mise,

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi