Dl Clima, cambia la rottamazione: eco-buono anche alle moto

Cambia la norma sulla rottamazione, nell’ultima versione della bozza del decreto Clima: oltre alle auto entrano anche le moto. Le risorse arrivano a un totale di 255 milioni. Il “buono mobilità” è destinato ai cittadini residenti nei Comuni sotto procedura d’infrazione Ue per smog che, entro il 31 dicembre 2021, cambiano auto (fino ai modelli Euro3) o motocicli (classe Euro2 e Euro3 a due tempi); vale 1.500 euro per i primi e 500 euro per i secondi.

Il “buono mobilità”, che non costituisce reddito imponibile, potrà essere utilizzato entro i successivi tre anni per abbonamenti al Trasporto pubblico locale (Tpl), altri servizi, e anche per biciclette anche a pedalata assistita. Inoltre, “la quota di risorse di competenza per il 2019 del ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, è destinata, nei limiti di 40 milioni di euro, a finanziare progetti per la creazione, il prolungamento, l’ammodernamento e la messa a norma di corsie preferenziali” per il Trasporto pubblico locale; questi progetti dovranno esser presentati allo stesso ministero “da uno o più Comuni, anche in forma associata”, purché all’interno di aree – con popolazione superiore a 100mila abitanti – sotto procedura di infrazione europea per la qualità dell’aria.

Mezzi di trasporto ibridi, elettrici o non inferiori a Euro6, immatricolati però dal primo settembre di quest’anno in poi. E’ quanto contiene la bozza del dl Clima per “la realizzazione o l’implementazione del servizio di trasporto scolastico”. I mezzi saranno “selezionati” dal ministero dell’Ambiente. Si tratta di “progetti sperimentali” dedicati ai bimbi degli asili e agli alunni delle scuole elementari. La quota di risorse, di competenza per il 2019 del ministero dell’Ambiente, è pari a 20 milioni di euro

Previous M5S, Viglione: “Differenziata, Campania ferma al 52% e a -9 dagli obiettivi della giunta” Il post del consigliere regionale: “Flop De Luca. Napoli e Caserta zavorre della regione”
Next Prodotto da Mediaset e Netflix, si intitolerà «Divin Codino» e uscirà nel 2020. Racconterà la vita di un campione speciale, tra sofferenze e gloria

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

ALZHEIMER, SCOPERTA UNA POSSIBILE CURA AL POLITECNICO FEDERALE DI LOSANNA

Difficile dire se per l’Alzheimer sia arrivata l’ora delle malattie iscritte all’albo di quelle curabili con una semplice terapia, come fosse una bronchite, ma la notizia lascia ben sperare per

Approfondimenti

Umberto Galimberti incontra i giovani sul tema “L’UOMO NELL’ETÀ DELLA TECNICA”

L’incontro vuole evidenziare la trasformazione che subisce l’uomo nell’età della tecnica, di cui siamo tutti scarsamente consapevoli, perché continuiamo a pensare la tecnica come uno strumento a nostra disposizione, mentre

Approfondimenti

VALERIA VALENTE (PD) ATTACCA DE MAGISTRIIS SULLA QUESTIONE FUNICOLARE: ” GLI ANNUNCI IN CAMPAGNA ELETTORALE SULLA MOBILITA’ ERANO PROMESSE A VUOTO”

Valeria Valente all’attacco della giunta De Magistriis dopo l’ennesimo rallentamento dei lavori che ha riguardato la funicolare centrale. “La gestione della chiusura per i necessari lavori di manutenzione della funicolare

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi