Dolci napoletani al nord: A CRISPANO I PASTICCIERI DARIO CAPASSO E LUIGI BARRA SI CONFRONTANO CON I CITTADINI PRESENTANDO LA PRODUZIONE DEI PANETTONI E DOLCI DELLE FESTIVITÀ’

Crispano per Natale vince ancora la tradizione attraverso metodi innovativi di scelta e abbinamento dei prodotti. Iniziativa che ha visto protagonista alcuni dei pasticceri più rappresentativi del comune dell’area nord della città Metropolitana di Napoli, Dario Capasso e Luigi Barra dell’omonima Pasticceria storica di Crispano, che si sono confrontati in un contest con i cittadini e varie personalità sulla produzione di Panettoni e dolci tipici della tradizione Natalizia. La nostra Nazione  è nota per le sue innumerevoli differenze regionali che dalla storia, ai dialetti, alla cultura si riflette necessariamente anche nel’arte enogastronomica è della pasticceria, attraverso i piatti ed i suoi dolci tipici anche se sono numerose le specialità che sono divenute quasi nazionali e che è possibile trovare, al giorno d’oggi, in qualsiasi pasticceria. La manifestazione, oltre a valorizzare realtà nazionali e locali, offrendo l’opportunità di fare degustare i propri prodotti, intende contribuire alla formazione dei pasticcieri del futuro. Infatti Dario e Luigi sono genero e suocero con lo staff a conduzione familiare, arricchisce ancora di più il legame al territorio. Favorire la crescita del sistema dei prodotti dolciari tipici di Natale Partenopei. Ecco allora che la riscoperta dei Dolci delle Feste Natalizie, non più e non solo come luogo di incontro fisico fra domanda e promozione, ma anche come luogo di confronto, trasparenza per la libera formazione e scoperta delle metodiche di preparazione, come punto d’osservazione per il controllo della qualità merceologica ed igienico sanitaria dei prodotti, come momento di cerniera fra i pasticcieri e il consumatore, come punto fondamentale per definire la filiera, la tranciabilità e rintracciabilità delle materie prime e prodotti utilizzati. Cosi il Portavoce della Consulta Nazionale per l’Agricoltura e Turismo componente del Dipartimento Nazionale Ambiente Acqua Agroalimentare Biodiversità Risorsa Mare Ristorazione Pesca e Servizi mns, già Delegato al’Agricoltura della Provincia di Napoli, Presidente Comitato Promozione e Valorizzazione della Pizza Napoletana, Rosario Lopa, presenziando alla iniziativa.

Previous Alitalia, il Consiglio dei ministri approva il decreto legge per il nuovo prestito ponte da 400 milioni
Next Premio di consolazione a Ronaldo

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

I FUOCHI DI SANT’ANTONIO : STORIA E TRADIZIONE

“Chi festeggia Sant’Antuono, tutto l’anno ‘o passa ‘buon”: è questo il motto che quasi come una cantilena, si scambiano gli abitanti dell’hinterland vesuviano, soprattutto nella zona di Sant’Anastasia, dove nel

Approfondimenti

LA PIZZA NAPOLETANA NEL MONDO: DA NEW YORK FINO IN AUSTRALIA.

I maestri della pizza napoletana stanno riconquistando il Mondo con la vera tradizione napoletana della pizza che si sta contrapponendo alla pizza conosciuta all’estero che, spesso, ha poco o nulla

Approfondimenti

L’ARTE SI UNISCE ALLA TECNOLOGIA GRAZIE A BUSKER, L’AUTOMA-ARTISTA

Anche la pittura e l’arte possono subire l’avvento della tecnologia. Lo dimostra Busker, l’automa-artista sviluppato a partire dal Duemilaquindici da Paolo Gallina, professore di meccanica applicata e robotica all’Università di

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi