ECOLOGICAMENTE, DUE GIORNI ALL’ECO PARCO DEL MEDITERRANEO

IMG_5688“Ecologicamente”, questo il titolo dell’evento organizzato e promosso dall’assessorato all’agricoltura della Regione Campania. Una due giorni, che si è svolta nell’incantevole scenario dell’Ecoparco del Mediterraneo di Castelvolturno. La manifestazione, ha visto la partecipazione di numerose aziende che, da diversi anni a questa parte, promuovono lo sviluppo dei prodotti biologici, associato al mangiar sano e genuino. Va da sè che tra i vari stand allestiti per l’occasione, le eccellenze campane, l’hanno fatta da padrone. La valorizzazione di tali prodotti, associata alla loro promozione e produzione nelle aree interne della regione, ha suscitato l’attenzione dei presenti, che tra assaggi e degustazioni, hanno trascorso due giorni assai piacevoli.

IMG_5685Così, dopo aver attraversato in barca il laghetto artificiale del parco, i visitatori, hanno potuto godere di un buon bicchiere di vino di Falerno del Massico, biologico e prodotto da primitivo, ed di un pezzo di caciocavallo di vaccino di Castel Franco in Miscano, piccolo centro della provincia sannita. Non meno importante, poi, ed assai significativa, lo stand dei ragazzi della N.C.O(Nuova Cucina Organizzata), che in uno dei tanti beni confiscati alla Camorra, producono prodotti di eccellenza.

SIMG_5690enza dimenticare, poi, gli stand delle aziende produttrici della mozzarella di bufala DOP campana, che tra degustazioni e rappresentazioni, hanno promosso il loro prodotto di fabbrica. Come non fare poi riferimento alla degustazione di miele pregiato? Miele di acacia, miele di agrumi, miele di eucalipto. Sapori intensi e straordinari, capaci di intrecciarsi con odori totalmente diversi, e di sprigionare profumi intensi e gradevoli.IMG_5691 Una due giorni intensa e produttiva, capace di fornire il senso di grandezza di una regione, la Campania, ricca di eccellenze e prodotti di qualità. Eccellenze che peró, faticano a farsi largo in un mondo dove i prodotti preconfezionati e precotti la fanno da padrone. Ripartire da queste eccellenze, si può e si deve. La valorizzazione del territorio e dei prodotti ad esso connessi, è fondamentale per la ripresa dell’attività economica. Basterebbe solo un po’ di buona volontà, associata ad una importante pianificazione delle attività, che consentirebbe alla Regione Campania di ritornare ad essere protagonista. Non è mica un caso se tra tutti i prodotti italiani conosciuti nel mondo, più della metà vengono prodotti in Campania? È giunto il momento di ritornare ad appropriarsi di un copyright che appartiene solo ed esclusivamente alle nostre terre!

Previous L’INTELLIGENZA FATTA IN CASA
Next TERRE DEL SUD: AVVIO IN GRAN STILE CON SALATIELLO, CHEF SSC NAPOLI E NADIA VERDILE

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

NAPOLI, RALLENTANO I LAVORI ALLA FUNICOLARE CENTRALE A CAUSA DI PAGAMENTI IN RITARDO

Negli ultimi mesi i lavori di ristrutturazioni alla funicolare centrale ha avuto un drastico rallentamento ai lavori. Questo perché la Leitner, la società che sta eseguendo la ristrutturazione alla struttura di

Approfondimenti

Dl Clima, cambia la rottamazione: eco-buono anche alle moto

Cambia la norma sulla rottamazione, nell’ultima versione della bozza del decreto Clima: oltre alle auto entrano anche le moto. Le risorse arrivano a un totale di 255 milioni. Il “buono mobilità” è destinato ai cittadini residenti

Approfondimenti

IL TEATRO SAN CARLO : STORIA E TRADIZIONE

Storico Teatro napoletano, il Teatro San Carlo è uno dei teatri più antichi e famosi al mondo. Il Teatro di San Carlo è stato costruito nel 1737, per volontà del

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi