Economia, Embraco Calenda: Raggiunta intesa, sospesi i licenziamenti. Stipendi garantiti per un anno in attesa della soluzione definitiva. Gentiloni: Accordo importante, ottimo lavoro di Calenda.

“È stato raggiunto l’accordo per la sospensione dei licenziamenti”. Lo ha annunciato il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda dopo l’incontro al Mise sulla vicenda Embraco. “Ci sarà il tempo per una reindustrializzazione su cui Embraco e Whirlpool si sono impegnati e si impegneranno anche economicamente – ha detto Calenda -. In questo periodo i lavoratori prenderanno lo stipendio pieno, non ci sara’ il part-time o riduzione di orario e questo avverrà’ a carico dell’azienda”. Ha proseguito il ministro: “Abbiamo messo in sicurezza l’accordo prima delle elezioni, lo dovevamo ai lavoratori. Abbiamo messo in campo Invitalia anche con il nuovo fondo contro la delocalizzazione deliberato dal Cipe, se e nel caso la nuova reindustrializzazione non avvenisse entro il periodo in cui i licenziamenti sono sospesi. Non riteniamo che questo possa accadere e quanto concordato e’ un paracadute in più che fino a ieri non c’era per gestire questi casi di delocalizzazione”. Nel frattempo, assicura Calenda, prosegue “il pressing a livello europeo contro le delocalizzazioni, un problema di tante aziende. Vogliamo vederci chiaro sull’utilizzo dei fondi strutturali e sugli aiuti di Stato”. Il premier Gentiloni, ha espresso soddisfazione con un tweet: “Embraco sospende i licenziamenti. Un accordo importante per centinaia di lavoratori. Ottimo lavoro di Carlo Calenda #Mise”.

Previous Blitz anti camorra nel rione Sanità Napoli, arresti in corso.L'inchiesta della Dda.
Next Fake news, nel 2022 ne consumeremo di più delle notizie vere

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

ANTONIO BASSOLINO:”UNA SVOLTA RISPETTO AD UN GOVERNO COMUNALE VISIBILMENTE DISTANTE E SEPARATO DAI BISOGNI DEI CITTADINI E LA PROSPETTIVA DI UN NUOVO E SERIO CENTROSINISTRA A LIVELLO NAZIONALE.”

di Antonio Bassolino 1) Non ho rinnovato l’iscrizione al PD per l’assenza di rapporti umani e per diverse ragioni politiche: la mancanza di ogni seria riflessione critica su ripetute sconfitte

Qui ed ora

LETTIERI: «DE MAGISTRIS? È IL PERSONAGGIO DEL FILM “ECCE BOMBO” DI MORETTI! NAPOLI NON È UNA CITTÀ SICURA»

Gianni Lettieri è l’imprenditore napoletano che cinque anni fa accettò l’invito a candidarsi a sindaco della sua città e a diventare il volto del centrodestra alle elezioni di quel 2011.

Qui ed ora

ELEZIONI IN AFGHANISTAN :ESCALATION DI VIOLENZA

In Afghanistan, tra imponenti misure di sicurezza, hanno preso il via le operazioni di voto per le legislative. La data è significativa in quanto coincide con le prime dalla fine

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi