GENTILONI NON E’ LA COVER DI RENZI. HA L’AMBIZIONE DI DURARE. VUOI VEDERE CHE IL PD HA TROVATO IL SUO “SALVATORE?”

Mi dispiace deludere Crozza. Gentiloni non è la Cover di Renzi! Sa essere presente nelle fratture della politica che alimentano il populismo. Sa rispondere all’arma letale della generalizzazione, alla demagogia da destra e sinistra sul debito pubblico, le tasse, la corruzione, i vaccini e gli immigrati. Altro che supplente,rappresenta un modello alternativo al renzismo. Il Governo è passato dal solista all’uomo squadra. Da chi rottamava, a chi ricuce. La sua sobrietà, il suo silenzio, il fare e poi sommessamente comunicare è sinonimo di un potere che non si vanta.
Uno stile cortese, educato, elegante,mai borioso. E’ rassicurante, sta provando a ricucire una società lacerata. E’ abituato alla dialettica,accetta il confronto,non appare opaco come il suo predecessore.

La politica non appare per lui metaforica. Le diatribe interne al PD lo addolorano, ma è francescano, pensa al PD come ad una comunità che va oltre le singole aspirazioni, il rancore e il tafassismo. Ha l’ambizione di durare. Il suo Governo ha liberato le potenzialità, messo in campo piccole rettifiche  economiche, come quella sulla scuola,. Certo montagne russe PD, ad ogni curva un fuoco di rivolta. Ma lui ha tenuto frenato il Governo, unito.
Le sue risposte pubbliche sull’antipolitica, sulle polemiche, le critiche sguaiate sui soccorsi nella tragedia dell’hotel di Rigopiano, sono state da manuale:ha sorvolato sullo sciacallaggio indecente degli oppositori. E lo stesso sulla vicenda di Macerata.
I suoi messaggi in positivo sono espressi con fermezza senza alzare la voce o con sorriso sarcastico.

Parole ed atteggiamenti di inclusione, mediazione, ascolto.

Sulla gestione della sicurezza, sull’immigrazione, sull’economia, i temi sociali alza la bandiera della sinistra. Ha infranto un tabù dichiarando che la sicurezza è una parola di sinistra. Sa essere contrario alle mobilitazioni della piazza. L’Italia ha ben altri problemi da affrontare.
Un buon Presidente del Consiglio, una scelta oculata e riuscita a Renzi, che sul piano locale non sempre ci ha “azzeccato!” Gentiloni è un renziano leale, ma non appartiene al cerchio magico, esisteva prima di Renzi e vuole continuare a camminare autonomamente.

Vuoi vedere che il PD ha trovato il suo “salvatore” che recupera consensi elettorali?

Previous Popolazione più vecchia (45 anni di media), calo record delle nascite.Il solito allarme e lacrime di coccodrillo. Investire su tre aspetti cruciali.
Next FARE MEMORIA. UN SEDICENNE SUICIDA PER GLI SPINELLI. GENITORI,ADOLESCENTI, LE DROGHE LEGGERE E LA SFIDA EDUCATIVA.

L'autore