UN PREMIER FANTASMA , ANFIBIO E UN MINISTRO DEGLI ESTERI ASSENTE.VIENE UN INVERNO DURO, SERVONO LUCIDITA’ E CORAGGIO.

Dicono che esiste un Presidente del Consiglio ed un ministro degli Esteri, non solo ufficialmente in carica, ma nel loro ufficio a Palazzo Chigi e alla Farnesina.  Ed allora perchè Moavero Milanesi,ministro degli Esteri, una persona con solida esperienza già da qualche settimana non ha fatto presente a Governo, maggioranza e affini che la politica estera è di sua competenza e non del collega Salvini?

Un carneade grillino, Conte, il premier fantasma, l’uomo invisbile, un vaso di coccio, altro che avvocato del popolo, perchè non interviene? Questo Premier anfibio, tra due vice forti, conosce bene l’articolo 95 della Costituzione secondo cui il Presidente del Consiglio ” dirige la politica generale del Governo”, rispondendone in prima persona. Mica poco. E perchè non parla?

Forse è una creatura nata gracile e indifesa.

Con ogni evidenza la politica estera del nostro Paese è appanaggio del ministro degli interni Salvini. Conte partecipa agli incontri internazionali in rappresentanza dello stesso Salvini. Sulla pericolosa deriva del ministro degli Interni molto è stato scritto con i toni duri che le sue parole spesso irresponsabili meritavano.

Viene un inverno duro, servono lucidità e coraggio, nuovi fuochi per resistere al gelo del populismo e del presidente esecutore.  La retorica del nuovo non è nuova.

Previous CORRUZIONE:UN AFFARE DA MILIARDI DI EURO. E AL SUD LA CORRUZIONE CRESCE CON I FINANZIAMENTI EUROPEI.NON BASTA INTERVENIRE SUBITO, OCCORRE INTERVENIRE BENE.
Next AL GOVERNO DELLE VELLEITA' NON SI RISPONDE CON UNA OPPOSIZIONE OMEOPATICA. BISOGNA CAMBIARE TUTTO, ANCHE LE PAROLE PER RICOMINCIARE.

L'autore