Egitto: turista scala la Piramide, arrestato

Un turista europeo e’ stato arrestato per avere scalato la Piramide di Cheope, la più’ grande e la più’ antica delle tre che si trovano a Giza, alla periferia del Cairo. Lo ha reso noto il ministero delle Antichità’ senza precisare la nazionalità’ della persona. Fonti in loco hanno detto all’ANSA che comunque non si tratta di un italiano. La polizia ha fatto scendere l’uomo e lo ha preso in consegna in attesa che venga formalmente incriminato per il suo gesto. Nel maggio scorso per lo stesso motivo era stato arrestato un cittadino egiziano, mentre nel dicembre dello scorso anno erano stati arrestati un uomo e una donna danesi che, giunti al vertice della piramide, si erano ritratti nudi in un video. La Piramide di Cheope, che ha un’altezza di 149 metri, risale a 4.500 anni ed e’ l’unica rimasta intatta delle Sette Meraviglie dell’antichità.

Previous Alitalia, in dl fisco previsto un nuovo prestito da 350 milioni
Next "Arancino": la grande specialità siciliana 'new entry' nel prestigioso dizionario

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

INPS ,AUMENTO DELLE DOMANDE DI DISOCCUPAZIONE

Le domande di disoccupazione presentate all’Inps a luglio sono state 279.836 con un aumento del 9,4% rispetto a luglio 2017. Lo sottolinea l’ Osservatorio sulla cassa integrazione dell’Inps nel quale si

Economia e Welfare

Sud Sudan: MSF cura più di 2700 persone subito dopo la violenza a Juba

Nella settimana successiva agli scontri a Juba, i team di MSF hanno curato più di 2700 pazienti in quattro cliniche della capitale del Sud Sudan. MSF sta anche fornendo acqua

Economia e Welfare

DETASSAZIONE DEI PREMI DI PRODUTTIVITA’: IL MINISTERO DEL LAVORO RENDE DISPONIBILE LA PROCEDURA PER IL DEPOSITO TELEMATICO DEI CONTRATTI AZIENDALI E TERRITORIALI

A seguito della pubblicazione del Decreto Interministeriale 25 marzo 2016, riguardo la detassazione dei premi di produttività, il ministero del Lavoro ha reso disponibile la procedura per il deposito telematico

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi