ELEZIONI IN SICILIA: IL TRIBUNALE SOSPENDE LA VALIDITA’ DELLE REGIONARIE DEL “MOVIMENTO 5 STELLE”

A poco meno di due mesi dalle elezioni regionali in Sicilia, un’altra tegola cade sul Movimento Cinque Stelle, infatti la quinta sezione civile del tribunale di Palermo ha sospeso la validità e gli effetti delle cosiddette “regionarie” siciliane, le elezioni on line che hanno incoronato Giancarlo Cancelleri candidato del Movimento a governare la Sicilia. Il provvedimento cautelare emesso dal giudice  rinvia la causa al 18 settembre per l’integrazione del contraddittorio nei confronti dei candidati classificatisi in posizione utile per entrare in lista. Il ricorso è stato presentato da Mauro Giulivi, un militante siciliano, difeso dagli avvocati Lorenzo Borrè e Riccardo Gentile. Giulivi era stato escluso per non aver firmato un documento che gli era stato sottoposto dal Movimento e dallo staff, necessario per potersi candidare. Si tratterebbe di uno di quei testi ad hoc che M5s fa firmare ai candidati chiamandoli codici etici, ma che in realtà sarebbero clausole contrattuali.

Il MoVimento 5 Stelle in Sicilia ci sarà, non c’è nessun rischio caos. Il tribunale ha semplicemente accolto il ricorso di un iscritto che vuole essere in lista e, come misura cautelare, ha sospeso le regionarie. Ciò non toglie che il MoVimento 5 Stelle parteciperà alle elezioni, come previsto, e lo farà seguendo le decisioni che verranno prese dal tribunale“. Così si legge in un post sul blog di Beppe Grillo. Il tour in Sicilia continua oggi con il candidato presidente Giancarlo Cancelleri e Luigi Di Maio in visita nel messinese dove incontreranno allevatori e pescatori. Vogliamo raccontare a tutti il nostro programma per fare della Sicilia la prima regione a 5 Stelle. #SceglieteIlFuturo!”” si legge ancora. Mentre, Luigi Di Maio, a Radio Capital, si è espresso così: “Più che un test nazionale, il voto del 5 novembre lo vedo come un referendum: si può votare contro chi ha usato la Sicilia come un bancomat o votare per noi“aggiungendo che: “E’ ovvio che il voto in Sicilia sarà un segnale utile. Anche nel 2012 dopo il successo in Sicilia siamo diventati la prima forza politica a livello nazionale” alle elezioni del 2013.

(FOTO E NOTIZIA ANSA)

Previous LIVORNO, PAPA FRANCESCO:" RIVOLGO IL MIO PENSIERO A QUANTI SOFFRONO A CAUSA DELL'ALLUVIONE CHE HA COLPITO LIVORNO. PREGHIAMO PER I MORTI, I FERITI, ED I FAMILIARI CHE SONO NELLA PROVA"
Next CHAMPIONS LEAGUE ,SHAKHTAR DONETSK-NAPOLI: GLI AZZURRI A CACCIA DEI PRIMI TRE PUNTI IN EUROPA !

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

Ghedini? No, grazie

La notizia circola in ambienti interessati ed ha avuto parziale conferma nell’intervista a Paolo Romani andata in onda su La7. Con il più orrido rito di politica politicante, senza valori

Qui ed ora

Andrea Cozzolino scende in campo alle primarie del PD

«Do la mia disponibilità a scendere in campo. Tenetevi pronti». Ha risposto così Andrea Cozzolino alla riunione che ha tenuto ieri con i suoi fedelissimi. «La mia non vuole essere

Qui ed ora

IL PAESE DI K.

Può capitare, e spesso capita, che la legge dimentichi gli aspetti umani, le vicende le storie. Può accadere che una norma, magari frutto della paura declinata in vari modi, tenda

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi