ELEZIONI REGIONALI CAMPANIA 2015, GUIDA AL VOTO

 

I cittadini campani si recheranno alle urne il 31 maggio, dalle ore 7 alle ore 23, per eleggere il presidente della Giunta regionale ed i 50 componenti del Consiglio regionale.

È proclamato eletto presidente della Giunta regionale il candidato che ha conseguito il maggior numero di voti validi in ambito regionale. Il presidente eletto è, di diritto, componente del Consiglio regionale, così come il candidato alla carica di presidente che consegue un numero di voti validi immediatamente inferiore a quello del candidato proclamato presidente.

Il Consiglio Regionale si compone di 50 consiglieri eletti nelle rispettive circoscrizioni elettorali delle 5 province campane, così ripartiti:

  • n. 27 consiglieri per la circoscrizione di Napoli
  • n. 9 consiglieri per la circoscrizione di Salerno
  • n. 8 consiglieri per la circoscrizione di Caserta
  • n. 4 consiglieri per la circoscrizione di Avellino
  • n. 2 consiglieri per la circoscrizione di Benevento

I consiglieri vengono eletti con criterio proporzionale, sulla base delle liste circoscrizionali provinciali con applicazione di un premio di maggioranza legato al presidente eletto.

In virtù del premio di maggioranza, le liste collegate al candidato proclamato eletto alla carica di presidente della Giunta regionale ottengono almeno il sessanta per cento dei seggi del Consiglio. Nel calcolo delle percentuali di seggi del Consiglio non è conteggiato il seggio che spetta al presidente eletto.

COME ESERCITARE IL DIRITTO DI VOTO

Per poter esercitare il diritto di voto, gli elettori dovranno presentarsi al seggio di riferimento muniti di scheda elettorale e documento di riconoscimento valido.

La votazione per l’elezione del Presidente della Giunta regionale e per l’elezione del Consiglio regionale avviene su un’unica scheda di colore verde. La scheda è suddivisa in parti uguali: nelle  parti  a  sinistra  sono  riportati  i  simboli  della  lista  o  delle  liste  collegate  a ciascun candidato presidente, laddove siano state presentate e ammesse; nelle parti a destra sono indicati i candidati presidente; accanto ad ogni lista è riportato lo spazio per esprimere le

preferenze per i candidati consiglieri regionali.

Ciascun elettore può votare solo per il candidato presidente tracciando un segno sul nome; in questo caso il voto non si estende ad alcuna delle liste collegate.

Nel caso in cui l’elettore tracci un unico segno sulla scheda a favore di una lista, il voto s’intende espresso anche a favore del candidato presidente ad essa collegato.

Ciascun elettore può, altresì, votare per una lista e per un candidato alla carica di Presidente, non collegato alla lista prescelta (cosiddetto voto disgiunto).

L’elettore può esprimere, nelle apposite righe della scheda, uno o due voti di preferenza, scrivendo almeno il cognome dei due candidati consiglieri compresi nella lista stessa.

Nel caso di espressione di due preferenze, una deve riguardare un candidato di genere maschile e l’altra un candidato di genere femminile della stessa lista, pena l’annullamento della seconda preferenza.

Fonte: http://elezioni.regione.campania.it/

Previous SI AVVICINANO LE ELEZIONI, MA QUANTI ANDRANNO A VOTARE?
Next DIETA MEDITERRANEA RIDUCE IL RISCHIO DEL CANCRO DELL'UTERO

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

LA TESTIMONIANZA.Fabio: “La mia vita nuova dopo due mesi di coma.La mia voglia di vivere mi ha rimesso in piedi.”

Per raccontare il ritorno da due mesi di coma, a causa di un gravissimo incidente stradale, ha scritto il libro “Voglia di vivere”. In poco più di cento pagine Fabio

Officina delle idee

USA: NUOVO ESPERIMENTO ! APPRENDERE ATTRAVERSO STIMOLAZIONE ELETTRICA AL CERVELLO

La tecnologia non smette di stupirci! Ci troviamo davanti a un caso di tecnologia che va oltre a quello che siamo abituati a sentire . Qualcuno potrebbe pensare che  stiamo

Officina delle idee

La Galleria Stefano Forni presenta Il catalogo della mostra RubraRebour personale di Giorgio Bevignani a cura di Silvia Grandi

In occasione della Quattordicesima Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI, sabato 13 ottobre 2018, alle ore 18:30, presso la Galleria Stefano Forni di Bologna – Piazza Cavour, 2 – verrà presentato il catalogo della mostra RubraRebour di Giorgio Bevignani.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi