ELIO PARIOTA.” PARADOSSO BREXIT, FAR STAMPARE IL PASSAPORTO ALL’AVVERSARIO!”

Neppure il tempo di riprendersi dalle fatiche di una estenuante negoziazione con l’Unione Europea in chiave Brexit, che la premier inglese Theresa May si trova ad affrontare un’ulteriore grana: la ristampa dei passaporti blu navy a beneficio dei cittadini del Regno, in sostituzione di quelli marroni del Vecchio Continente.
Tutto normale in apparenza. Se non fosse che la gara d’appalto da 490 milioni di sterline sia stata vinta dalla franco-olandese Gemalto. Apriti cielo! Proteste a go-go tra le frange conservatrici più agguerrite animate da un’autentica avversione nei confronti del modello gestionale europeo.
Dalle parole ai fatti: la britannica De La Rue ha fatto ricorso contro la Gemalto che avrebbe presentato un’offerta eccessivamente bassa a fronte della propria, “più cara, ma di miglior qualità e più sicura tecnicamente”.
L’imbarazzo di Theresa si taglia a fette. La gara d’appalto non poteva essere evitata perché la Gran Bretagna a tutt’oggi fa ancora parte dell’Europa. Ma il paradosso è intollerabile per i sostenitori della ritrovata indipendenza.
Far stampare il passaporto all’avversario equivale un po’ a chiedergli il permesso di uscita. Fa sorridere, ma è così.

Previous MICHELA ROSTAN(Leu):" Dopo elezioni, ripartire dal basso con umilta'. Siamo nati per rappresentare il disagio, dal disagio siamo stati travolti."
Next Il sito antibufale Butac.it è stato sottoposto a sequestro preventivo, ed è inaccessibile

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

IMMOBILI SEQUESTRATI ALLA CAMORRA ASSEGNATI A UN CENTRO INTERCULTURALE E ALL’ACSI

Il prossimo lunedì 3 agosto – alle ore 11,00, nella sala “Cirillo” di Palazzo Matteotti – il Sindaco Metropolitano di Napoli, Luigi de Magistris, procederà alla consegna delle chiavi di

Economia e Welfare

OPEN DAY PROGETTO SPERIMENTALE ADOLESCENTI

Giovedì 16 maggio, dalle ore 17.30, presso il Museo Masseria Luce sito in via Comunale Luce 23 (San Pietro a Patierno, Napoli), si terrà l’Open Day del “Progetto Sperimentale rivolto

Economia e Welfare

PAPA FRANCESCO:”LA CRISI UMANITARIA IN SIRIA,IRAQ E NEI PAESI LIMITROFI VA BEN OLTRE QUESTI PAESI.”

Papa Francesco ha ricevuto stamane nella Sala Clementina in Vaticano i membri degli organismi caritativi cattolici che operano nel contesto della crisi umanitaria in Siria, Iraq e nei Paesi limitrofi,

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi