ENTRO IL 2022 SCOMPARIRANNO LE AUTO A DIESEL IN SEGUITO AL CROLLO DELLA DOMANDA

Fiat Chrysler ‘scaricherà’ i motori diesel dalle auto passeggeri entro il 2022 in seguito al crollo della domanda e all’aumento dei costi per rendere la tecnologia in linea con gli standard delle emissioni”.

Lo riporta il Financial Times citando alcune fonti secondo le quali Fca annuncerà la decisione di dire addio al diesel nel corso della presentazione del piano industriale il prossimo primo giugno.

Sempre secondo il Financial Times, Fca manterrà comunque l’opzione diesel per i veicoli commerciali.

Fca manterrà comunque l’opzione diesel per i veicoli commerciali. Nessun appunto, invece, viene ancora fatto per quanto riguarda l’alimentazione a benzina.

L’iniziativa si iscrive sulla scia delle decisioni prese dai governi di Francia e Regno Unito che a partire dal 2040 hanno vietato la vendita di veicoli a benzina o diesel nei rispettivi territori. Anche la Cina sta valutando misure molto simili.

Previous NAPOLI: SEQUESTRATI OLTRE 1.700 CHILI DI SIGARETTE DI CONTRABBANDO
Next ELEZIONI 2018: OLTRE 46 MILIONI AL VOTO. SI VOTA ANCHE PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

ITALIA , ARRIVANO I SALDI DEL 2018

Il 2018 parte con lo sconto. Infatti , nei prossimi giorni prenderanno il via in tutta Italia i saldi invernali 2018, primo grande appuntamento commerciale dell’anno.La prima regione italiana “colpita” dai

Economia e Welfare

La cultura fa bene all’economia italiana

Secondo gli ultimissimi risultati della ricerca sull’economia della cultura elaborata da Unioncamere (l’Unione italiana delle Camere di Commercio, industria, artigianato e agricoltura) e dalla fondazione Symbola, la cultura muove il

Economia e Welfare

Ambiente, M5S: Campania è all’anno zero. Siti di compostaggio fermi

“Terra dei Fuochi e ambiente, anno zero. Nei fatti nessuna azione concreta è stata programmata e intrapresa dalla Giunta De Luca. Sul fronte Terra dei Fuochi è la seconda estate

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi