Esplode ordigno,due feriti nel Casertano. Stavano spegnendo incendio. Uno è in prognosi riservata

Due operai della Comunità Montana “Monte Maggiore” di Formicola (Caserta), sono rimasti feriti a causa dello scoppio di un ordigno bellico risalente probabilmente al secondo conflitto mondiale, avvenuto mentre spegnevano un incendio boschivo.
I due operai sono ricoverati in prognosi riservata, uno all’ ospedale “Cardarelli” di Napoli, l’altro, meno grave, al presidio ospedaliero di Caserta.
L’ incendio boschivo – hanno accertato i Carabinieri forestali della stazione di Calvi Risorta – era divampato a Giano Vetusto (Caserta), sul posto sono giunti i dipendenti della Comunità Montana, che hanno iniziato le operazioni di spegnimento. Improvvisamente c’è stata una forte deflagrazione che ha investito i due operai, rimasti gravemente ustionati e contusi.

Previous Terremoto Ischia:secondo anniversario,tempi lunghi per la ricostruzione.
Next Zingaretti: "Pd unito, al Colle per verifica governo di svolta per la legislatura,in discontinuità col precedente."

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

In Campania, a breve, nuove misure precauzionali in vista dell’apertura di varie attività

Il resoconto giornaliero rispetto alla situazione dei contagi Covid-19 per la Città di Napoli, aggiornato alle ore 11:00 di oggi, martedì 21 aprile. Sono 14 i nuovi positivi a Napoli

Qui ed ora

Sisma: Piano, basta concetto di fatalità

“Abbandonare il concetto medioevale di fatalità”. E’ l’invito del senatore a vita Renzo Piano mentre parla in Aula a palazzo Madama sul progetto “Casa Italia” e sul sisma. “Il terremoto

Qui ed ora

New York, Isis rivendica attentato di Halloween

New York. L’Isis ha rivendicato l’attacco del 31 ottobre scorso costato la vita a otto persone. Lo riporta la stampa internazionale, che cita il giornale online Al-Naba del gruppo jahadista.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi