FESTIVAL DI CANNES, IN CONCORSO LE PELLICOLE ITALIANE DI GARRONE E ROHRWACHER

Comincia oggi la 71° edizione del Festival di Cannes. Quest’anno durante tutto l’arco della manifestazione saranno presentati tre film italiani (due in concorso e uno fuori concorso) ovvero “Dogman” di Matteo Garrone, “Lazzaro felice” di Alice Rohrwacher e “Euforia” di Valeria Golino. Di seguito riportiamo la trama dei primi due film in concorso a Cannes: il primo sarà incentrato su un dramma di un fatto di cronaca avvenuto a Roma negli anni ’80, ovvero il caso del Canaro della Magliana; l’altro invece avrà tonalità più fiabesche: infatti la storia della pellicola diretta dalla Golino metterà a confronto due realtà: il tempo eterno della provincia e quello assillante della metropoli.

Invece tra i film più attesi in concorso a Cannes troviamo la pellicola “Everybody Knows” di Ashgar Farhadi con protagonisti la coppia d’oro del cinema spagnolo, Penelope Cruz e Javier Bardem (in queste settimane al cinema con “Escobar: il fascino del Male” di Fernando Leon De Aranoa presentato proprio a Cannes appena un ‘anno fa fuori concorso). Questa è la Trama: Una donna torna nella sua città natale dopo anni trascorsi in Sud america. Ma quello che dovrebbe essere un ricongiungimento famigliare si trasformerà ben presto in di eventi imprevisti che cambieranno la loro esistenza.

Ritornando invece all’ultima pellicole italiane (Euforia), questa invece parteciperà al concorso “Certain Regardcon”. di seguito la Trama del film diretto da Valeria Golino: Due fratelli, Matteo (giovane imprenditore di successo) e Ettore (insegnante di una scuola media del paese) si ritrovano dopo tanti anni. Sono uno diverso dall’altro però il destino ha deciso di farli rincontrare. Gli altri due film fuori concorso sono “Whitney” di  Kevin McDonald  e “Papa Francesco: un uomo di parola” di Wim Wenders.

Infine questi sono i titoli degli altri film in gara che saranno proiettati da oggi fino al termine della manifestazione (in programma sabato 19 maggio): “Un Couteau Dans Le coeur” di Yann Gonzales; “Ayka – My Little son” di  Sergei Dvortsevoy; “Blackkklansman” di Spike Lee; “Les Filles Du Soleil” di Eva Husson; “Under the Silver Lake” di  David Robert Mitchell; “The Wild Pear Tree” di Nuri Bilge Ceylan; “Three Faces” di Jafar Panahi; “Cold War” di Pawel Pawlikowski; “Leto” di Kirill Serebrennikov; “Shoplifters” di Kore-Eda Hirokazu; “Ash Is Purest White”di Jia Zhang-Ke; “En guerre”di Stéphane Brizé;  “Capharnaum”di Nadine Labaki;  “Burning” di Lee Chang-dong;  “Le Livre d’image” di Jean-Luc Godard; “Netemo Sametemo”di Ryusuke Hanaguchi; “Plaire, Aimer et Courir” di Christophe Honoré;  “Yomeddine” di A.B. Shawky.

Previous ESPLODE LA PRIMAVERA, ED ESPLODONO ANCHE I TATUAGGI, MA QUESTA VOLTA SONO LE OVER 50 E 60 A FARSI DISEGNARE LA PELLE ABOLENDO DEI TABU'
Next UNIVERSIADI 2019: IL VILLAGGIO SPORTIVO ALLA MOSTRA D'OLTREMARE

L'autore

Può piacerti anche

Cultura

DALLA POTENZA ALL’ESSENZA ” From A to Be” .Un evento Site-Specific Con le opere dell’artista Giorgio Bevignani

Il 10 maggio 2019 alle ore 21.00, Augusta 1966 promuove presso i suoi spazi a Castel San Pietro Terme (BO) un evento speciale “Dalla potenza all’essenza. From A to Be” che vedrà l’esposizione delle opere site-specific dell’artista Giorgio Bevignani, a

Cultura

Arte e Storia, apre alla città il più antico sito sangiorgese la trecentesca Chiesa di San Giorgio Vecchio

Recupero e valorizzazione del patrimonio artistico della città. L’amministrazione, guidata  dal sindaco Giorgio Zinno, attraverso l’assessorato alla Cultura affidato a Pietro De Martino, apre le porte della trecentesca chiesa di

Cultura

L’ EPT di Caserta chiama e le Pro loco rispondono

Evento più unico che raro quello voluto dal neo commissario dell’EPT di Caserta, dottoressa Lucia Ranucci, che ha convocato le Pro loco di tutta la provincia per delineare il suo

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi