Formiche ospedale, possibili chiusure

La situazione all’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli dopo il nuovo avvistamento di formiche “è non più tollerabile” e non si esclude “l’ipotesi della necessità della riduzione della attività ospedaliera con chiusura parziale o totale di interi reparti con trasferimento dei pazienti in altre strutture ospedaliere per consentire una totale e definitiva bonifica”. Lo afferma il direttore generale dell’Asl Napoli 1, Mario Forlenza. La possibile chiusura di alcuni reparti dell’Ospedale San Giovanni Bosco di Napoli arriva dopo “l’ennesimo episodio, nella giornata di ieri domenica 13 gennaio, della presenza di formiche, nel reparto di Chirurgia donne”, aggiunge Forlenza che afferma di aver “acquisito una prima relazione sulle iniziative della commissione d’accesso e indagine sul fenomenodella presenza di formiche” e di ritenere “la situazione grottesca e non più tollerabile”.

ANSA

Previous Ciambriello: “sovraffollamento ed eccesso di custodia cautelare, le criticità del carcere”
Next May: "E' più probabile che non si attui la Brexit piuttosto che si attui senza un accordo"

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

Caramiello: “La criminalità va sconfitta investendo sul talento e sul merito”

Si chiama “Paranza dei bambini” ed è l’ultima espressione clonata dai media per indicare l’incremento dei fenomeni di microcriminalità che stanno colpendo la città di Napoli in queste settimane.  Il

Officina delle idee

NAPOLI: PARTE LA GIORNATA NAZIONALE DEL TREKKING URBANO

A Napoli, da sabato 28 ottobre a domenica 19 novembre 2017, in occasione della Giornata Nazionale del Trekking Urbano, con i miti, la magia e i misteri da scoprire al ritmo lento dei passi. 

Officina delle idee

Valeria Ciarambino: “Il premier non spiani la strada a De Luca”

«Matteo Renzi vuole spianare la strada a Vincenzo De Luca. Il premier, però, non può aggirare la legge Severino». Così, Valeria Ciarambino, consigliere regionale del M5S in Campania, si è

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi