FREDDY MERCURY :IL SUO MITO ARRIVA AL CINEMA !

Solo all’inizio c’è un po’ di fastidio: non si tocca Freddie Mercury! Ma poi ci si abitua alla faccia di Rami Malek e, anche grazie alla musica dei Queen, quasi ci si dimentica che stiamo assistendo a un film. ‘Bohemian Rhapsody’ di Bryan Jay Singer, in sala dal 29 novembre con la 20th Century Fox Italia, insomma non delude, almeno in quelle poche scene viste in anteprima. Il fatto è che raccontare una leggenda del rock ha giustamente fatto tremare i polsi a chi generazionalmente è lontano da quell’epoca proprio come Malek, oggi 37enne, che nel 1991, quando morì Mercury, aveva solo dieci anni.

E non finisce qui. Nel dicembre 2017 la Fox fa sapere che il regista designato Bryan Singer sarebbe stato licenziato per assenza ingiustificata, ma poi torna sui suoi passi e riconferma Singer. È facile immaginare che dietro tutte queste tempeste e ripensamenti ci sia il taglio da dare al biopic. Vale a dire fino a che punto spingere nel realismo della vita di un artista selvaggio, come Freddie Mercury, diviso tra omosessualità e uso di droghe. Il film ripercorre comunque quindici anni della band londinese, dagli anni 70, con l’unione tra Mercury, Brian May e Roger Taylor (Gwilym Lee e Ben Hardy nel film), fino al celeberrimo Live Aid del 1985, sei anni prima della scomparsa del cantante.

Previous TURCHIA , AFFONDA UN GOMMONE : MORTI 7 BAMBINI
Next RANKING UEFA , IL NAPOLI SALE AL 14ESIMO POSTO IN CLASSIFICA !

L'autore

Può piacerti anche

Cultura

Rosso Immaginario: storie dall’antica Grecia lette attraverso le figure rosse dipinte sui crateri di Caudium

Talvolta può accadere che una domenica d’agosto o di settembre non si abbia voglia di andare a mare, oppure che le condizioni metereologiche  non lo consentano. Potrebbe venirvi la voglia

Cultura

Presentato a Palma Campania Ri-partire dalle periferie, libro dialogo tra chiesa, politica e vita

Si chiama “Ri – partire dalle periferie” (ed. Linkomunicazione) l’ultimo lavoro di Padre Domenico Pizzuti, presentato al teatro comunale di Palma Campania. “Un ottantenne e un ventenne in dialogo tra

Spettacolo

PER LA XIX EDIZIONE DEL “PULCINELLAMENTE” è STATO PROIETTATO IL FILM “TU NON C’ERI” DI COSIMO DAMATO E SCRITTO DA ERRI DE LUCA

Ieri sera presso il cinema teatro “Lendi” di Sant’Arpino (località in provincia di Caserta) è andato in scena il cortometraggio “Tu non ceri” in occasione della 19° edizione di rassegna

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi