Germania: prende il via l’accordo per la Grosse-Koalition, si superano così grossi scogli come tasse e migranti

I negoziatori dell’Unione (Cdu-Csu) e ora anche quelli del Spd hanno dato parere positivo all’intesa presa dai dirigenti dei tre partiti e rispettivi capi-gruppo. Si attende solo  una conferenza stampa dei tre leader protagonisti, come conferma  la Dpa.

Cdu-Csu e Spd si sono, quindi,  accordati per superare gli ostacoli  che da settimane incagliavano le trattative per una nuova riedizione della Grosse-Koalition: tasse e migranti. E’ stato raggiunto l’accordo di non far salire  l’aliquota massima di imposta, come invece chiedeva l’Spd, e di permettere il ricongiungimento familiare dei migranti con 1000 persone al mese.

Da oggi  si tornerà al sistema per cui i contributi assicurativi riguardo al trattamento sanitario saranno condivisi in ugual misura tra datore di lavoro e lavoratore. Era questo uno dei punti in questione in discussione nelle ultime ore di trattative.

Previous CYBERBULLISMO: LA LEGGE FERRARA ANCORA INEFFICACE, SI DA IL VIA PER I NUOVI CENTRI DI SOSTEGNO
Next CALCIO INTERNAZIONALE ,IL TEAM DEL 2017 : DA BUFFON A CRISTIANO RONALDO!

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

Il pensiero di Silvio Berlusconi su Donald Trump

Presidente Berlusconi, perché secondo lei negli Stati Uniti ha vinto Trump: è stato un voto contro l’establishment rappresentato dalla Clinton? Un giudizio negativo sulla presidenza Obama? Una reazione al processo

Qui ed ora

DIBATTITO MOXEDANO-LORENZIN :” DA QUANTO VEDO NON MI PARE CHE IL MINISTRO LORENZIN SI PREOCCUPI DELLA CAMPANIA “

“Da quanto vedo non mi pare che il ministro Lorenzin si preoccupi della Campania, perché se così fosse allora avrebbe dovuto procedere alla nomina del commissario alla Sanità già diversi

Qui ed ora

ELEZIONI GRAN BRETAGNA ,EXIT POLL : MAY PRIMA MA NON C’E’ LA MAGGIORANZA ASSOLUTA

Theresa May è prima, ma senza maggioranza assoluta: è questo il verdetto degli exit poll a chiusura delle urne in Gran Bretagna, dove si è votato per le elezioni politiche

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi