GLI ABITANTI DI NAPOLI SCENDONO IN PIAZZA PER CHIEDERE PIU’ VIVIBILITA’

Gli abitanti hanno portato in piazza numerosi comitati civici di Napoli sotto la denominazione di ‘La marea azzurra per Napoli’.
A piazza Dante si sono dati appuntamento cittadini del centro storico, del ‘salotto’ come Chiaia, dell’area commerciale di via Toledo, ma anche da periferie come Pianura.
“Il cittadino non fa differenza nell’erogazione dei servizi tra Comune, Regione o Stato – ha spiegato Gennaro Esposito del Comitato per la Quiete e vivibilità cittadina – Chiediamo agli uomini tutti che siedono nelle istituzioni maggiore impegno, un cambio di passo per migliorare la vivibilità. Le istituzioni devono iniziare a capire che si devono occupare seriamente dei cittadini”. Diversi gli striscioni e i cartelli esposti tra cui ‘Napoli alza la testa e alza la voce’, ‘Beni comuni – incassi privati, grazie sindaco”. © ANSA

Previous Industria: fatturato +0,1% a novembre
Next Papa Francesco: "In Venezuela temo uno spargimento di sangue"

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

FONDERIE PISANO, ANTONIO GIULIANO: “BASTA, ABBIAMO GIÀ INGOIATO TROPPI RIFIUTI”

Antonio Giuliano, candidato sindaco nel Comune di Giffoni Valle Piana (Salerno), lancia un grido d’allarme contro la delocalizzazione delle Fonderie Pisano nel territorio dei Picentini, nell’ambito dell’incontro “Non bruciamo il

Qui ed ora

Bianco: “Diffida formale ai Comuni che non applicano le ‘Quote Rosa’”. Beneduce: “Istituire commissioni pari opportunità sui territori”

I comuni campani ignorano le “Quote rosa”: è un dato di fatto che riguarda la maggior parte delle amministrazioni comunali della nostra Regione. A dichiarare guerra alle “giunte maschiliste” e

Qui ed ora

IL PD DOVREBBE ISPIRARSI DI PIU’ ALLA SEMPLiCITA’. TORNIAMO A FREQUENTARE LE SEZIONI DI PARTITO!

Il problema vero è che un grande partito come il PD dovrebbe ispirarsi di più alla SEMPLICITA’! Dovrebbe stabilire una volta e per sempre regole certe di partecipazione, non solo

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi