Gli iphone sono troppo grandi per le mani femminili

La larghezza dello schermo dei nuovi modelli di iPhone va da 5,8 pollici a 6,5 pollici, rispetto al più piccolo iPhone SE, che ha uno schermo di 4 pollici. Caroline Criado Perez, una nota attivista, ha rivelato al quotidiano britannico di aver sviluppato lesioni da sforzi ripetitivi usando un telefono che era troppo grande per la sua mano. “Le donne comprano più iPhone rispetto agli uomini, mi disorienta che Apple non progetti pensando ai nostri corpi. Dovremmo essere arrabbiate per questo, stiamo pagando denaro come gli uomini per un prodotto che non funziona altrettanto bene per noi”. Mentre Jess Phillips, parlamentare laburista di Birmingham Yardley, ha sottolineato: “in tutto il design e lo sviluppo tecnologico lo standard predefinito è sempre quello che si addice a un uomo: le aziende devono migliorare nel riconoscere che la loro idea di normalità deve tenere conto di tutti i loro clienti”. Secondo un’altra tesi il problema deriva dal fatto che Apple non ha tante donne al vertice della società.

Previous ALBERTO SORDI TRA I GRANDI DELLA TRECCANI
Next Il Gdpr è (anche) strumento di geo-politica: Europa vs Usa

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

“PAESAGGI DEL TRAUMA”, UN LIBRO DI GIANCOTTI CHE FA LEVA SUL NOSTRO SGUARDO

«C’era un gran silenzio, nel plenilunio vasto e gelido, intorno a noi, e il fiume era carico di detriti di ghiaccio e di lastroni color bottiglia. E anche in noi,

Approfondimenti

NATALE , MENU’ NATALIZIO NAPOLETANO : LA TRADIZIONE

Anche quest’anno è arrivato il Natale, la festa più sentita dal popolo napoletano, un vero e proprio rito celebrato , dove si incontrano sapori e tradizioni millenarie, senza comunque tralasciare

Approfondimenti

Sanità Campania. Associazioni e strutture private accreditate sul piede di guerra

«Trovo strano come, nonostante si conoscano alla perfezione i dati statistici del fabbisogno assistenziale, calcolati annualmente, addirittura tipologia per tipologia, si continui a programmare il budget secondo vecchi dati risalenti

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi