GLI OROLOGI ELETTRICI VANNO SEI MINUTI INDIETRO , LA COLPA E’ DELLA SERBIA E DEL KOSOVO

Le radiosveglie di tutta Europa, e in generale gli orologi e i timer collegati alla rete elettrica, vanno sei minuti indietro. Il problema, come spiega Entsoe, l’organismo che raccoglie 43 operatori delle reti di trasmissione, ha origine nelle ‘deviazioni’ di frequenza elettrica riscontrate nell’area di Serbia e Kosovo.

A causa di una carenza di generazione elettrica da parte del Kosovo, non soddisfatta dalla Serbia, il sistema si è quindi sbilanciato, con conseguenze a cascata in tutta Europa.

A risentirne sono proprio gli orologi elettrici che, spiega l’Entsoe, in molti casi funzionano proprio in base alla frequenza. A monte, però, c’è una disputa di carattere politico e, per questo, l’Entsoe chiede una “soluzione politica” da adottare “urgentemente insieme a quella tecnica”.

Previous NAPOLI: UNA VIOLENTA ESPLOSIONE INCENDIA UN BAR
Next NAPOLI: UN 15ENNE ESTORCE SOLDI ALLA NONNA CHE LO DENUNCIA

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

FESTA NAZIONALE DE L’UNITA’ A CATANIA DA OGGI ALL’11 SETTEMBRE

Quindici giorni di dibattiti, confronti, interviste, concerti, appuntamenti cinematografici, presentazioni di libri e tanto altro. Appuntamento a Catania dal 28 agosto all’11 settembre Domenica 28 agosto PALCO CENTRALE ore 18.30

Approfondimenti

NATALE , MENU’ NATALIZIO NAPOLETANO : LA TRADIZIONE

Anche quest’anno è arrivato il Natale, la festa più sentita dal popolo napoletano, un vero e proprio rito celebrato , dove si incontrano sapori e tradizioni millenarie, senza comunque tralasciare

Approfondimenti

Presentazione dell’opera Presepio (2016) di Jimmie Durham

In occasione delle festività natalizie entra a far parte della collezione del museo MADRE una nuova opera concepita e realizzata appositamente per il museo campano d’arte contemporanea: Presepio (2016) di

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi