GOLETTA VERDE 2016: LA CAMPANIA E’ LA QUARTA REGIONE DEL TOUR

La Campania sarà la quarta regione toccata dal tour 2016 della Goletta Verde, la storica imbarcazione di Legambiente, che anche quest’estate è partita per difendere i mari e le coste italiane. Fedele, da 30 anni, al suo lavoro di analisi della qualità delle acque, di denuncia dell’inquinamento e della scarsa e inefficiente depurazione dei reflui, delle speculazioni edilizie e della cattiva gestione delle coste italiane. Caparbia nel dedicarsi a proteggere il mare e le coste dalle illegalità di ogni sorta e valorizzare, invece, il patrimonio unico del nostro Paese.

Un viaggio lungo le coste della Penisola – realizzato grazie al sostegno del Consorzio obbligatorio degli oli usati (COOU) e dei partner tecnici NAU e Novamont – che terminerà a Ferragosto in Friuli-Venezia Giulia. L’imbarcazione ambientalista farà tappa da domani a Ischia-Forio per poi spostarsi nel Cilento con soste ad Acciaroli e Pioppi (1 luglio), Palinuro (2 luglio), Marina di Camerota (2-3 luglio), Sapri (4 luglio).

Dal 1986, anno in cui è partita la campagna, Goletta Verde non ha mai smesso di opporsi a chi saccheggia il mare, rinnovando estate dopo estate le sue battaglie a seconda delle vertenze più impellenti, come quella contro le fonti fossili che accompagnerà anche quest’anno l’imbarcazione in ogni porto o quella contro gli scarichi illegali e la mancata depurazione.

Con SOS Goletta, come sempre Legambiente assegna un compito importante a cittadini e turisti, a cui chiede di segnalare situazioni anomale foriere di inquinamento delle acque: tubi che scaricano direttamente in mare ma anche chiazze sospette. Ancora oggi, infatti, in Italia il 25% delle acque di fogna viene scaricato in mare, nei laghi e nei fiumi senza essere opportunamente depurato. Per questo, il team di tecnici che accompagna la Goletta per condurre il monitoraggio scientifico delle acque, a caccia dei punti più critici, raccoglie anche le segnalazioni dei cittadini per approfondire la denuncia e farla arrivare alle autorità competenti. Per segnalare il “mare sporco” ci si può collegare a www.legambiente.it/golettaverde o scrivere a sosgoletta@legambiente.it inviando una breve descrizione della situazione, l’indirizzo e le indicazioni utili per identificare il punto, le foto dello scarico o dell’area inquinata e un recapito telefonico.

Ad accompagnare il viaggio di Goletta Verde ci sono però anche buone notizie: i comportamenti virtuosi e i provvedimenti importanti degli ultimi 30 anni nel nostro Paese, raccontati grazie a una mostra itinerante realizzata con il patrocinio del ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del mare e la collaborazione delle Aree marine protette Regno di Nettuno, Costa degli Infreschi e della Masseta, del Parco nazionale del Cilento, dell’area marina protetta delle Secche di Tor Paterno, delparco nazionale dell’Arcipelago Toscano e delle aree marine protettedi Cinque Terre, Capo Carbonara, Isole Egadi e Isola di Ustica e di Federparchi. Dal monitoraggio della qualità delle acque, alla legge sulle aree protette e sulla conservazione degli ecosistemi e della biodiversità, passando per la prima commissione parlamentare d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti, le battaglie contro i condoni edilizi e gli abbattimenti degli abusi, e infine la legge tanto attesa sugli ecoreati. La mostra che farà tappa nelle otto aree marine protette è una carrellata su tre decenni di politiche ambientali che racconta come l’Italia, nonostante tutto, sia cambiata in termini di difesa, tutela e innovazione. In Campania doppio appuntamento con l’esposizione domani 30 giugno in piazza San Gaetano a Ischia e il 3 luglio a Marina di Camerota.

Con Goletta Verde, infine, in Campania ci sarà anche l’undicesima edizione di Riciclaestate promossa da  Legambiente Campania  con il contributo del Conai, Consorzio Nazionale Imballaggi. Tre mesi di campagna di informazione, sensibilizzazione e animazione sulla differenziata, da giugno a settembre, con l’adesione di oltre 60 località turistiche in Campania, grazie alla collaborazione con le Capitanerie di Porto, con la partecipazione di stabilimenti balneari, strutture ricettive ed il coinvolgimento di oltre un milione di persone, tra residenti e turisti nel periodo estivo. Riciclaestate ti accompagna nelle tue vacanze con suggerimenti e consigli per vivere le tue giornate estive non solo da turista ma anche da cittadino responsabile. Anche nelle tappe di Goletta sarà realizzato un tour che prevede un laboratorio ludico sulla differenziata e sulla riduzione dei rifiuti con la distribuzione di materiale informativo presso le spiagge, e le strutture ricettive  con l’obiettivo di aumentare la percentuale di raccolta differenziata migliorandone la qualità, rendere più efficiente la raccolta ed il riciclo dei rifiuti presso i comuni.

Per la prima volta, infine, durante il viaggio di Goletta Verde, saranno organizzati, inoltre, da Altrafoto e Legambiente, workshop dedicati al reportage ambientale. Diventa EcoReporter è il nome di cinque appuntamenti di quattro giorni (Sicilia 7-10 luglio, Calabria 14-17 luglio, Puglia 21-24 luglio, Marche e Emilia Romagna 29-31 luglio, Veneto e Friuli Venezia Giulia 4-7 agosto) al seguito dei tecnici di Goletta Verde, per un reportage fotografico del loro lavoro, sotto la supervisione del fotografo Piero Leonardi in qualità di docente. Previste anche escursioni alla ricerca di siti inquinati. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito di Altrafoto

Previous PALMA CAMPANIA, L'ASSESSORE SANTELLA REPLICA AL CONSIGLIERE BUONAGURA
Next "DIAMO UN CALCIO ALL'INDIFFERENZA" A POGGIOREALE SFIDA TRA DETENUTI E GIORNALISTI

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

Mascherine al giusto prezzo Federfarma Napoli in campo contro la speculazione Di Iorio: “il successivo passo è abbattere l’IVA dal 22 al 4 per cento”

Hanno suscitato un interesse mediatico e sociale, divenendo, di fatto, il simbolo dell’emergenza sanitaria in corso: le mascherine, soprattutto in vista dell’imminente Fase 2, entreranno a far parte del nostro “abbigliamento quotidiano”. Per tale

Economia e Welfare

CENTRI ACCOGLIENZA IN IRPINIA, IL M5S INCONTRA IL PREFETTO DI AVELLINO

Lunedì 22 febbraio, i deputati 5 Stelle Carlo Sibilia e Vega Colonnese, il primo avellinese di nascita e la seconda originaria di Santa Maria Capua Vetere hanno incontrato il prefetto

Economia e Welfare

Nella terra del Greco e del Fiano

E’ un riconoscimento importante per la provincia di Avellino e le aree interne del Paese quello che domenica 14 settembre alle ore 18.00, nel foyer del piano terra del Teatro

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi