GOOGLE ,NUOVO LOOK PER LE MAPPE : AGGIUNTI I COLORI!

Google Maps cambia look ed inserisce nuove novità per gli utenti!Infatti , il servizio di mappe, lanciato 12 anni fa, aggiunge nuovi colori per rendere più semplice trovare ciò che si sta cercando.

I punti di interesse, finora indicati in blu, si tingono in base al tipo di luogo. Bar e ristoranti diventano arancioni, i negozi azzurri, gli ospedali e le farmacie rossi, i trasporti celesti e l’outdoor verde.

Le mappe cambiano anche in base al momento in cui l’utente le sta usando, anche a seconda del mezzo di trasporto che si sta utilizzando : dalle auto fino alla metropolitana .

La novità comparirà nelle prossime settimane anche in tutti i prodotti di Google che integrano le Mappe, dall’Assistente (che ora parla anche italiano) alle ricerche, fino ad Android Auto.

Previous "NONNA RACCONTAMI": UN LIBRO CON 90 DOMANDE DA REGALARE ALLE NONNE, CUSTODENDO LA MEMORIA DI CIO' CHE SONO STATE
Next NAPOLI , I SIMBOLI DEL GRUPPO AZZURRO : DA HAMSIK A REINA!

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

IL CONSIGLIO DI STATO : LE BENEDIZIONI A SCUOLA SONO LEGITTIME

Le benedizioni a scuola, fuori dalle lezioni e facoltative, sono legittime. Lo ha stabilito il Consiglio di Stato, accogliendo il ricorso del ministero dell’Istruzione e ribaltando la decisione del Tar

Approfondimenti

MERCEDES BENZ: RICHIAMO DA OTTOCENTOQUARANTAMILA VEICOLI PER AIRBAG DIFETTOSI

Il costruttore auto tedesco Daimler ha annunciato un ulteriore richiamo di 840.000 veicoli sul mercato domestico, a causa dei malfunzionamenti causati dall’airbag prodotto dalla Takata Corp. La casa automobilistica tedesca

Approfondimenti

OMS LANCIA L’ALLARME: NEL MONDO CI SONO 200 MILIONI DI DONNE CON MUTILAZIONI GENITALI, MENTRE TRE MILIONI DI RAGAZZE OGNI ANNO RISCHIANO DI SUBIRLE. UN’ENORME PIAGA NEL MONDO

Nel mondo ci sono 200 milioni di donne che hanno subito mutilazioni genitali, con tre milioni di ragazze che ogni anno rischiano di subirle. Lo sottolinea l’Oms nella Giornata Mondiale

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi