Grave furto in basilica a Ischia, denunciati due giovani del luogo

Due giovani  di 28 e 29 anni, sono stati denunciati dai Carabinieri per il furto di monili d’oro sottratti dalla statua di Santa Restituta, patrona dell’isola d’Ischia, all’interno della chiesa di Lacco Ameno. Quindi per uno  l’accusa è di furto, per l’altro di ricettazione.
Gli oggetti d’oro che vengono esposti con la statua della santa in occasione della festa patronale, sono stati rubati  dalla Basilica. Grazie ai filmati della videosorveglianza del vicinato, i carabinieri hanno individuato uno degli autori del delitto, trovano in possesso alcuni dei monili; la restante parte della refurtiva è stata successivamente e spontaneamente restituita. Attraverso un’ulteriore attività investigativa, i carabinieri hanno accertato che parte dei preziosi, prima della restituzione, era stata ceduta al titolare di una gioielleria di Forio. Alla fine  i monili rubati, due orecchini, tre medaglie in oro, tre bracciali ed una collana in oro, sono stati restituiti al parroco.

Previous "Passeggiata tra il liberty ed il bel canto” . Nel borgo di Chiaia alla scoperta dei primi palazzi liberty e nello storico “Nuovo Teatro Sancarluccio” per un gustoso aperitivo ed un Concerto Musicale
Next CITTA' DEL VATICANO ,STUDENTI DI SCAMPIA IN VISITA AI MUSEI VATICANI PER IL PROGETTO "DIGNITA' E BELLEZZA "

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

CAMORRA: I CARABINIERI DI TORRE ANNUNZIATA ARRESTANO UN FAMOSO NARCOS LATITANTE DA 3 ANNI

I Carabinieri del nucleo Investigativo di Torre Annunziata hanno  arrestato insieme al personale della Polizia di Amsterdam Francesco De Simone, soprannominato  “quaglia quaglia”, un 62enne di Torre Annunziata ricercato dal

ultimissime

Blitz anti camorra nel rione Sanità Napoli, arresti in corso.L’inchiesta della Dda.

Blitz della Polizia nel rione Sanità a Napoli. Circa duecento poliziotti stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Napoli nei confronti di presunti

Qui ed ora

Scontro social tra Di Maio e Saviano sui migranti .Di Maio: “Ipocrita chi difende le ong”. Replica Saviano: “Cerca voti di chi li vuole morti”

Dopo l’infelice uscita di Luigi Di Maio, che aveva definito le imbarcazioni che portano i migranti “i taxi del Mediterraneo” – dimenticando i tanti migranti morti nella traversata – arriva su

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi