Il 10% dei ragazzi dopo il Servizio Civile, trova lavoro!Oggi una cerimonia in Vaticano con papa Francesco.

Il dato è emerso dal rapporto Isfol-INAPP, presentato dal Direttore generale Paola Nicastro e dal sottosegretario al ministero del lavoro e delle politiche sociali Luigi Bobba. I risultati dell’indagine sono resi pubblici a due settimane  dall’approvazione in Consiglio dei ministri del Decreto legislativo di riforma del Servizio Civile universale.
I dati che emergono dall’Isolf- INAPP sono positivi:  il 95% dei ragazzi che ha fatto il servizio civile dichiara di aver arricchito le proprie competenze. Il 79% dei giovani invece afferma con certezza di aver acquisito delle competenze da poter usare anche in altri lavori.
Il servizio civile risulta fondamentale per 8 ragazzi su 10.
volontariato
Sabato 26 Novembre si terra una cerimonia in Vaticano, con la presenza di Papa Francesco, per festeggiare il 15° anniversario del Servizio Civile Nazionale. All’evento sono attese circa 7 mila persone. Durante l’incontro con il Papa ci saranno interventi di personaggi pubblici e di giovani che sono in servizio o che hanno terminato da poco. Una cerimonia quindi mirata a dimostrare come il Servizio Civile funzioni ed aiuti tanti ragazzi.
A fine incontro ci sarà la premiazione del vincitore del bando ” Un nuovo spot sul Servizio Civile”, lanciato lo scorso Aprile.
Previous IL MINISTRO ORLANDO:"Se il 5 si affermerà il Sì avremo un Paese con istituzioni più moderne e funzionanti, e anche un Paese più stabile perché avrà dimostrato di saper portare avanti un percorso di riforme"
Next Al Via la 7a Edizione di Cortisonanti al PAN - Palazzo delle Arti di Napoli

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

Conte: “C’è bisogno di un tavolo di confronto per elaborare un piano di Rinascita”

Un “nuovo inizio”. Giuseppe Conte prova a ripartire da qui.  Messa “alle spalle” la fase più acuta della crisi sanitaria, pur “non” essendo il virus “ancora scomparso”, già morde la

Qui ed ora

MANAGUA , A SEGUITO DI MINACCE L’ASSOCIAZIONE NICARAGUENSE LASCIA IL PAESE

In seguito alle minacce ricevute da gruppi paramilitari, l’Associazione nicaraguense per i diritti umani (ANPDH) ha annunciato ieri la chiusura dei suoi uffici a Managua. Un portavoce dell’associazione ha dichiarato

Qui ed ora

NAPOLI: SI ALLONTANA IL BUIO SU OMICIDI DI CAMORRA E BOMBE CONSUMATE A SCAMPIA NEL 2012

Sono stati finalmente riconosciuti i mandanti e autori di omicidi di camorra consumati durante la faida di Scampia del 2012.  I carabinieri a Napoli hanno, infatti,  arrestato 8 persone accusate

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi