IL 2018 E’ STATO L’ANNO NERO DI FACEBOOK

Da Fortnite all’anno nero di Facebook, dalla voglia di disconnettersi alle continue falle nella sicurezza informatica. Con l’anno alla fine, è tempo di bilanci anche in tecnologia con successi e flop decretati dai dati di mercato, dalla cronaca e dagli analisti.
Boom, quest’anno, per il videogioco Fortnite. Per Bloomberg ha raggiunto 200 milioni di utenti fra tutti i canali su cui è disponibile, da PlayStation a iOS a Nintendo Switch. E per Natale c’è una novità destinata a far salire i numeri: si possono acquistare oggetti e regalarli agli amici di gioco. Anno nero per Facebook: dopo essere finita sotto i riflettori per il Russiagate, a marzo esplode il caso Cambridge Analytica. Apple, Google e Facebook hanno introdotto dei timer che tengono il conto del tempo trascorso su telefono e sui social.

Previous iPad Pro piegati, ma per Apple è normale
Next ZONE DI CONFLITTO ,IL PORTAVOCE UNICEF ANDREA IACOMINI FA IL PUNTO DELLA SITUAZIONE

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

Coronavirus, tutti i lati (ancora) oscuri: dalle origini ai sintomi fino agli anticorpi

Dalle origini nei pipistrelli al mistero dell’animale in cui si ì modificato; dalla capacità di diffondersi rapidamente e silenziosamente, al perché in alcuni casi non dà nemmeno sintomi e in altri uccide: il virus SarsCoV2, responsabile della pandemia

Approfondimenti

“Occhi di Saturno “: Visibili nel cielo tutti i pianeti noti dall’antichità

Il cielo saluta l’estate ‘chiamando a raccolta’ tutti i pianeti del Sistema Solare noti fin dall’antichità, da Mercurio a Saturno: sono visibili tutti insieme, in una combinazione che non si

Approfondimenti

15 FEBBRAIO : DALLA NASCITA DEL SITO VIDEO “YOU TUBE “ , PASSANDO PER LA VITTORIA DEL NAPOLI CONTRO LA SAMPDORIA NEL 1969 , FINO AD ARRIVARE ALLA NASCITA DI TOTO’

Il 15 Febbraio è una data ricca di avvenimenti  storici , politici , culturali ed anche sportivi, che hanno caratterizzato e resa importante questa giornata. Tra gli avvenimenti storici di

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi