Il 76% degli italiani dice sì a documento su social

La diffusione delle fake news, i finti account e i comportamenti scorretti protetti dall’anonimato infastidiscono la maggior parte degli internauti italiani, il 76,8% dei quali sarebbe favorevole all’introduzione dell’obbligo di fornire un documento di identità all’atto di iscriversi a un social network.

A dirlo è il rapporto Agi-Censis. Nel dettaglio, il 33,2% vorrebbe la verifica sull’identità per evitare profili anonimi, il 28,7% per fare in modo che gli utenti rispondano direttamente dei loro comportamenti in rete, e il 14,9% per controllare l’età minima di iscrizione.

Il 12,3% si dice invece contrario perché sarebbe un altro modo di fornire informazioni alle aziende, mentre il 10,8% ritiene che in rete si dovrebbe essere liberi, anche di creare un profilo anonimo.

Previous A Marigliano la prima edizione di Risonanze Filosofiche
Next La festa della pizza e della birra a Paternopoli, in provincia di Avellino

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

ACHILLE DELLA RAGIONE, L’uomo che conosce ogni vicolo di Napoli:Con una doppia laurea in Lettere e in Medicina, organizza visite guidate in città

Si definisce “ uno spaccone”e notando la mia sorpresa aggiunge “al massimo”. Nonostante la sua dichiarazione, che si traduce in una singolare comunicativa, Achille della Ragione è anche altro. Per

Approfondimenti

OREO: L’OTTAVA VERSIONE DEL SISTEMA OPERATIVO ANDROID, LANCIATA DA GOOGLE

E’ arrivata la nuova versione, l’ottava, del sistema operativo dei dispositivi mobili dell’omino verde. Più intelligente, veloce e potente, Oreo questo il suo nome, si presenta come un ‘supereroe’ in

Approfondimenti

UN NUOVO DIPINTO DI ABRAHAM BRUEGHEL

Stefano Chiti, un antiquario di Pistoia, mi ha mandato delle foto di una sua natura morta per conoscerne l’autore ed osservando il centro della composizione non ho avuto dubbi: Abraham

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi