IL BLUES AGRICOLO DEI BLUE STUFF AL NAPOLI JAZZ WINTER

Saranno i Blue Stuff i protagonisti del sesto appuntamento del Napoli Jazz Winter: sabato 9 marzo la band guidata da Mario Insenga salirà sul palco del teatro Summarte di Somma Vesuviana per un concerto incentrato sui brani del suo ultimo cd intitolato -7.

Seguendo un copione che lo ha reso unico nel panorama italiano, il bluesman napoletano “racconterà” il nuovo cd partendo dal concetto che ispira tutte le canzoni: il blues agricolo per italiani laterali. “Da quando mi sono trasferito nella campagna di Arpino il passaggio da atmosfere metropolitane ad ambientazioni rurali è stato inevitabile” ha spiegato Mario Insenga “Il sound non ha perso energia, ma si è arricchito di sonorità acustiche”.

Da un lato, dunque, arrangiamenti che valorizzano la scelta di puntare sulla fisarmonica e su una batteria senza tom e timpano; dall’altro, testi che narrano di vite precarie e di storie volutamente vissute senza tener conto delle logiche mainstream.

Uno dopo l’altro, quindi, si succederanno brani come “Joe Dillinger”, immaginato come novello Robin Hood in lotta contro il sistema bancario; “Troppo povero per morire”, amara ironia sull’Italia in emergenza permanente; “Napoli addio”, che canta il trasferimento dalla città ‘e Pulecenella e del lungomare liberato. E poi brani come “Vittorio” e “Ci vuole il cappello”, due storie autobiografiche in cui Mario Insenga canta una vita che è un tutt’uno con la musica del diavolo. Come sempre accade, soprattutto per volere del pubblico, troveranno spazio anche le canzoni che hanno imposto i Blue Stuff come band di punta della scena blues nazionale: “È asciuto pazzo ‘o padrone”, “L’acqua è poca” e “Afragola shuffle” non mancheranno di sicuro

L’appuntamento con Mario Insenga e i Blue Stuff è fissato al Teatro Summarte di Somma Vesuviana sabato 9 marzo alle ore 22.00

Previous NAPOLI , MERET :"OTTIMA PRESTAZIONE COL SALISBURGO ! AL RITORNO ,DOBBIAMO GIOCARE CON LA STESSA DETERMINAZIONE "
Next E' MORTO IL GRANDE ATTORE PINO CARUSO .

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

La Madonna delle Grazie ed il delicato confine tra vivi e morti

Tutti sanno che cristo si fermò ad Eboli, ma a Napoli il cristianesimo non ha mai sostituito completamente il paganesimo. alcuni riti e miti sono stati trasformati dalla religione assumendo

Officina delle idee

MIGRANTI, QUANDO UMANITA’ E PRAGMATISMO SI TROVANO SU FRONTI OPPOSTI

Migranti, il dilemma europeo tra i valori fondanti dell’Unione – accoglienza, solidarietà, diritti umani – e la paura dell’invasione, della rinuncia al relativo benessere conquistato, del terrorismo di importazione ed

Officina delle idee

Centinaia di omogeneizzati e pannolini donati alla Caritas per le famiglie in difficoltà. Zinno: “Frutto della sinergia tra comune e terzo settore”

Centocinquanta pacchi di pannolini e più di cento confezioni di omogeneizzati per bambini è quanto la società che gestisce l’Asilo Nido comunale ha voluto donare alla Caritas di San Giorgio

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi