Il card.Sepe, stop violenza, camorristi deponete le armi ‘Lasciatele cadere anche in chiesa, restando in anonimato’

“Deponete le armi”. È l’appello del cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli, nel giorno dell’Immacolata, ai camorristi e ai malavitosi in occasione dell’atto di affidamento della città alla Madonna. “A voi tutti, che usate le armi per uccidere io grido, il nome di Dio nostro padre, di deporre le armi. Aprite le vostre mani – invoca – lasciate cadere i coltelli che spargono sangue, morte del lutto, che reclamano vendetta perché l’odio provoca altro odio”.
“Gettate le armi, anche in una chiesa se volete, restando nell’anonimato – sottolinea – e riconsegnerete al mondo, alla città e ai vostri cari un presente e un futuro degno del dono della vita”. “Gettate le armi, il loro posto non è nelle vostre mani, ma tra i rifiuti, visto che sono oggetti creati per contrastare la vita. Le armi hanno a che vedere con la morte – conclude – e non con la grazia di Dio che consiste nel vivere in pace e per la pace”.

Previous Femminicidio: chiesti soldi alle orfane di 14 e 12 anni, stop di Mattarella. Che vergogna! Retromarcia dell'Inps.
Next Napoli: la città con più imprese dolciarie

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

TUTELA DELL’AMBIENTE, IL CONSIGLIERE REGIONALE DEL M5S, CAMMARANO:” LA TUTELA DELL’AMBIENTE E’ SOTTOVALUTATA DALLA GIUNTA REGIONALE, NON CI SARA’ DA MERAVIGLIARSI SE INTERI PEZZI DEL NOSTRO PATRIMONIO NATURALISTICO, OGNI ANNO ANDRANNO IN FUMO”

“Questa mattina abbiamo visitato i luoghi dell’incendio che qualche giorno fa ha distrutto 15 ettari di canneto, 5 ettari di bosco nel cuore dell’oasi di Persano all’interno della riserva del

Qui ed ora

NAPOLI, POLEMICA PER LA RIMOZIONE DELL’AMIANTO DALLE STRADE

Un’altra polemica gravita su Napoli e sulla sua amministrazione. Polemica scoppiata un paio di giorni fa a seguito della vincita della gara d’appalto per la rimozione dell’amianto dalle strade cittadine,

Qui ed ora

NAPOLI: I FINANZIERI SEQUESTRANO DUE DEPOSITI DI RIFIUTI SPECIALI E UNA DISCARICA ABUSIVA

I finanzieri del comando provinciale della Guardia di finanza di Napoli, nel corso di due distinti interventi, hanno sequestrato, due depositi di rifiuti speciali e una discarica abusiva di materiali

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi