Il Coro Giovanile del Teatro San Carlo porta la bellezza della musica nel carcere minorile di Airola.

Il Garante dei detenuti della Regione Campania, Samuele Ciambriello, ha organizzato, insieme al Direttore dell’Istituto minorile di Airola, Dario Caggia

ed il coro giovanile del Teatro San Carlo un concerto all’interno dell’istituto per creare un momento di condivisione, cultura e intrattenimento.

Tale concerto si terrà giovedì 12 aprile alle ore 16.00.

Il coro giovanile diretto dal Maestro Carlo Morelli è composto da circa 30 ragazzi, i quali si esibiranno con un repertorio che

comprende vari generi musicali: dal moderno alla tradizione napoletana.

Il Maestro Morelli e la direzione del teatro San Carlo da anni collaborano con il Garante per portare all’interno degli istituti penitenziari
di tutta la regione Campania, la bellezza del canto nella speranza che la musica possa essere un antidoto alla violenza.

Il Garante Samuele Ciambriello ha dichiarato: “Spero che questa iniziativa di alto valore sociale possa regalare a tutti i presenti un momento di riflessione oltre che di intrattenimento culturale.
La musica è arte per ritrovarsi, è bellezza  da riscoprire”.

Previous NAPOLI , HAMSIK DIVENTA IL LEADER DELLA CLASSIFICA DI PRESENZE IN SERIE A DELLA STORIA DEL CLUB PARTENOPEO
Next LE REALTÀ, QUELLE BELLE: A TU PER TU CON L'EULUX MONTESARCHIO, FORMAZIONE DILETTANTISTICA SANNITA CHE MILITA NEL CAMPIONATO DI SERIE C DI PALLAVOLO

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

“MA LA DONNA NO” A FLUMENI SI FESTEGGIA LA GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA

In occasione della Giornata Internazionale della Donna, l’Associazione di Volontariato Bagliori di Luce di Flumeri, in provincia di Avellino, celebra questa importante ricorrenza con un incontro, che si terrà giovedì 8 marzo

Officina delle idee

NAPOLI CENTRALE , ARRIVA LA JUNGLE EXPERIENCE : UN’OASI RILASSANTE

Arriva la  Jungle Experience, l’oasi verde nella stazione di Napoli Garibaldi. Un giardino esotico formato da  piante provenienti da tutto il mondo per dare  vita ad un’area promossa da tutti gli

Officina delle idee

LA FERROVIA DEL GOTTARDO, UN VIAGGIO NEL TEMPO

Certo, la prima galleria ferroviaria del Gottardo venne realizzata in soli 10 anni (1872-1882) la metà circa del tempo impiegato per l’attuale galleria di base: ma a quale prezzo in

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi