Il rock ‘n’ roll della THE BORDELLO ROCK ‘N’ ROLL BAND chiude il 2018 di concerti della vineria

Dopo aver aperto le danze con la prima data live della stagione invernale di Hope, a novembre, torna la The Bordello Rock ‘n’ Roll Band, il 28 dicembre, per salutare il 2018 musicale del locale di Palinuro (SA).

E lo fa, naturalmente, con un live tutto da ballare, a ritmo di rock ‘n’ roll.

Mr. B. Sapphire (in arte Giuseppe Galato), M. Spritz (in arte Francesco Maria Russo) e Mr. Dreher (in arte Nico Saturno) sono pronti a far ballare il pubblico cilentano sui grandi classici intramontabili anni ‘50/’60, da Elvis Presley ai Doors, dai Beatles a Chuck Berry con brani quali “Twist & shout”, “Roadhouse blues” e “Blue suede shoes”.

L’appuntamento è venerdì 28 dicembre alle ore 22:30 presso la vineria Hope di Palinuro (SA).

Previous L'intelligenza artificale trasforma in musica il canto delle megattere
Next Antonio Poli debutta Il Duca di Mantova nella nuova produzione di Rigoletto in scena al Teatro Municipale Giuseppe Verdi di Salerno

L'autore

Può piacerti anche

Cultura

Nuovo appuntamento poetico organizzato dalla Rivista Letteraria Mosse di Seppia nel cuore di Napoli

La Rivista Letteraria Mosse di Seppia invita, martedì 13 marzo 2018 dalle ore 17:30, al suo nuovo evento Jam Poetry: Reading intorno al mondo presso il Riot Studio, sito a Napoli in via San Biagio dei Librai, 39, luogo

Cultura

La Pittura dopo il Postmodernismo”, è il titolo della mostra presso la Reggia di Caserta

Si intitola “La Pittura dopo il Postmodernismo”, la mostra inaugurata l’altro ieri ed in esposizione fino al 16 giugno alla Reggia di Caserta,  l’esposizione, è stata  a cura di Barbara Rose,

Cultura

“LA COMPAGNIA DELLA TÈPA. DODICI ATTI DI VANDALISMO SOCIALE” è l’esordio letterario dell’autrice cilentana FRANCESCA SCHIAVO RAPPO impreziosito dalle illustrazioni di CRISTIANA NASTA

  Dodici racconti per dodici personaggi, “La compagnia della  Tèpa. Dodici atti di vandalismo sociale” è l’esordio letterario della scrittrice cilentana Francesca Schiavo Rappo. «La raccolta nasce fondamentalmente come atto di protesta, come

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi