IL TEATRO DI CORTE DELLA REGGIA DI CASERTA RITORNA VISITABILE GRAZIE ALL’INIZIATIVA DEL TOURING CLUB ITALIANO

Il Teatro di Corte della Reggia di Caserta ritorna ad accogliere i turisti. Grazie all’impegno del Touring Club Italiano, il piccolo San Carlo sarà aperto a piccoli gruppi di turisti che avranno la possibilità di guardare  da vicino uno dei gioielli più preziosi della Versailles napoletana. L’iniziativa rientra nel vasto programma del Touring Club “Aperti per Voi”. Grazie all’impegno dei volontari, in tutta Italia l’organismo dona la possibilità, della  fruizione di siti che sono  inaccessibili ai turisti. Con l’impegno alla Reggia di Caserta, i siti “aperti” dal Touring Club diventano otto, nella sola Campania dove sono impegnati duecento volontari che, solo nel 2016, hanno garantito l’accesso alle perle nascoste della Regione a circa 200mila visitatori.  Il Teatro nacque dopo la Reggia, per volere  dei sovrani borbonici e terminò, nel 1768, la progettazione, ad opera di Vanvitelli, risale a poco più di vent’anni prima. Era stato pensato solo  in funzione dei sovrani, infatti Ferdinando e Maria Carolina l’inaugurarono in una magnifica cerimonia celebrata nel gennaio del 1769. Reggia di Caserta, riapre il Teatro di Corte

 

Previous MONTE FAITO, IL GIGANTE DEI MONTI LATTARI CHE CON I SUOI 1131 METRI DOMINA IL MARE
Next PIL IN AUMENTO DEL 0,4%, GENTILONI:" ANCHE OGGI ARRIVANO BUONI SEGNALI ECONOMICI: MI AUGURO CI CONSENTONO DI PROSEGUIRE LA STRADA PER ASSICURARE ALTRE RISORSE CONTRO LA POVERTA' E L'ESCLUSIONE SOCIALE"

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

Africa Mission convegno ad Assisi(29 sett.1 ottobre):Uscire, i destini del mondo si maturano in periferia

Il tradizionale Convegno del Movimento Africa Mission, cooperazione e sviluppo, ritorna ad Assisi, dal 29 settembre al 1° ottobre 2017, presso la Domus Pacis di Santa Maria degli Angeli. Un’occasione importate

Officina delle idee

I PRETI SPOSATI DEL MOVIMENTO VOCATIO SCRIVONO AL PAPA E AI VESCOVI ITALIANI.

Al Santo Padre Al Presidente CEI Ai Vescovi del popolo di Dio Carissimi, nei tempi difficili che sta attraversando la nostra Chiesa, anche la nostra Associazione Vocatio vuol far sentire

Officina delle idee

Neruda e Capri. I versi del poeta che decanta le bellezze naturali dell’Isola

Scendendo lungo il ripido sentiero che conduce ai Faraglioni capresi, non si può non notare un’iscrizione, scolpita nella pietra isolana. «Capri, regina di rocce / nel tuo vestito color giglio

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi