IMMIGRAZIONE 2017: L’ITALIA PERDE SEMPRE PIU’ GIOVANI, ED INVECCHIA

Dopo le grandi ondate migratorie risalebti agli anni ’50 e ’60 sembrava che l’emigrazione degli italiani all’estero, da sempre spina nel fianco del bel paese, si fosse frenata. Ma dal 2008 qualcosa si e’ smosso: gli italiani fuggono dal Bel Paese per emigrare e cercare la felicita’ altrove. Infatti si contano oltre 250.000 emigrazioni l’anno, numeri impressionanti. È quanto emerge dal resoconto riportato dal Dossier Statistico Immigrazione 2017, elaborato dal centro studi e ricerche Idos e Confronti.

Sotto l’impatto dell’ultima crisi economica i trasferimenti all’estero hanno raggiunto le 102.000 unità nel 2015 e le 114.000 unità nel2016, mentre i rientri si attestano sui 30.000 casi l’anno. Sottolinea il report, che a scegliere di andare via sono soprattutto i giovani con un livello di istruzione superiore. Infatti, nel 2016 su 114.000 italiani emigrati, 39.000 erano diplomati e 34.000 laureati. Le destinazioni europee più ricorrenti sono la Germania e la Gran Bretagna; seguite dall’Austria, il Belgio, la Francia, il Lussemburgo, i Paesi Bassi e la Svizzera. Mentre, invece, Oltreoceano si preferiscel’Argentina, il Brasile, il Canada, gli Stati Uniti e il Venezuela.

Ogni italiano che emigra rappresenta un investimento perso per il paese e una spesa tutt’altro che contenuta) per la famiglia, infatti in media costa 90.000 euro un diplomato, 158.000 o 170.000 un laureato.
Cifre record che ci ricordano quanto vecchio stia diventando il nostro paese, quanti giovani ogni giorno preparano la valigia, dove oltre ai vestiti ripongono i loro piu’ grandi sogni, le loro piu’ immense aspettative, e partono senza voltarsi indietro, lasciano all’Italia un vuoto immenso, che e’ improbabile colmare.

Previous Senegal,crolla il muro allo stadio Dakar: 8 morti e 60 feriti
Next AREA DEI PINI , AL VIA UNA LUNGA ESTATE DI SANO DIVERTIMENTO

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

CASERTA: IL MUSEO DEL CANE DI MONDRAGONE

Il FOOF, Museo del Cane di Mondragone, in provincia di Caserta, aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio, in programma il 23 e 24 settembre 2017, proponendo una serie di visite guidate nelle diverse

Approfondimenti

Giornali, TV e Web: tre facce di un problema unico, l’Informazione

Chi di (mala) informazione ferisce, di (mala) informazione perisce. Si potrebbe rendere così un vecchio adagio, calandolo nella polemica tra la comunicazione tradizionale, fatta di giornali e televisioni (“di sistema”,

Approfondimenti

NAPOLI, IL CONSIGLIO COMUNALE FANTASMA

Il Consiglio Comunale di Napoli è saltato per l’ennesima volta. La seduta indetta per lo scorso 1 marzo è stata sciolta per assenza del numero legale. Motivazione che a Palazzo

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi