Influenza:aumento, più a rischio i bimbi

 “Quello che si sta verificando è il brusco aumento del numero di casi di sindrome simil-influenzale soprattutto nei più piccoli; i nostri studi sono sotto pressione come poche volte è successo negli ultimi anni, viaggiamo ad una media di 50 visite al giorno”. Così D’Avino, vicepresidente nazionale della FIMP, su “una situazione che sta diventando ‘molto calda’ e che nei prossimi giorni rischia di degenerare in un massiccio e inappropriato, intasamento del pronto soccorso del Santobono”.

In linea generale, guardando a tutti i casi di influenza, in Italia l’incidenza totale è pari a 6,2 casi per mille assistiti. Ma i più colpiti sono i bambini al di sotto dei cinque anni, per i quali si osserva un’incidenza pari a 10,7 casi per mille assistiti. “Ci capita di assistere ad una vera e propria corsa agli antibiotici, che in moltissimi dei casi non servono a nulla. Anzi, si crea solo un danno perché si genera antibiotico-resistenza, riducendo la possibilità di cura verso molti ceppi di batteri” spiega D’Avino.

Previous Tosca: attesissima la prima al San Carlo
Next RUNNING & WALKING, LA REGGIA DI CARDITELLO DIVENTA UNO STILE DI VITA

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

Beni confiscati alla criminalità. Conferenza di servizi in Prefettura per acquisire cinque immobili

Durante una conferenza di servizi in Prefettura, convocata dal Prefetto Carmela Pagano, alla presenza delle Forze dell’ordine e di 55 sindaci coinvolti, è stato proposto alla Città di San Giorgio

Qui ed ora

VENEZUELA ,ANCORA MOLTE AREE SENZA ENERGIA ELETTRICA

Nicolás Maduro, che già nelle prime ore dopo l’inizio del blackout aveva parlato di un sabotaggio operato dalle forze «imperialiste», è tornato in queste ore ad accusare gli Stati Uniti

Qui ed ora

IL SEDICENNE CIRO ASCIONE RITROVATO MORTO SUI BINARI DELLA STAZIONE DI CASORIA

Ritrovato sui binari della stazione di Casoria, il corpo di Ciro Ascione, il 16enne di Arzano scomparso da sabato scorso. La dinamica dell’accaduto è ancora in fase di ricostruzione, non si

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi