INSEGNARE LA DIETA MEDITERRANEA INSEGNARE LA DIETA MEDITERRANEA, NASCE A NAPOLI IL PRIMO CORSO UNIVERSITARIO DI ALTA FORMAZIONE DEDICATA ALLA DIETA MEDITERRANEA

Far acquisire agli insegnanti e a chi intende operare nell’ambito della formazione, adeguate conoscenze e competenze teoriche e pratiche sull’educazione alimentare al fine di veicolare una corretta informazione sul cibo, inteso non solo come oggetto nutrizionale, ma come stile di vita salutare e sostenibile, patrimonio identitario, elemento relazionale e di scambio culturale. Insomma riuscire ad “insegnare la Dieta Mediterranea”. È questo l’obiettivo con cui nasce a Napoli, all’Università Suor Orsola Benincasa, il primo corso di Alta Formazione universitaria in Italia dedicato a “Educazione alimentare e pedagogia della Dieta Mediterranea. E proprio quest’ultimo risvolto specifico sulla pedagogia della Dieta Mediterranea è la grande novità del corso non a caso ideato dal MedEatResearch del Suor Orsola, il primo centro universitario italiano dedicato alla Dieta Mediterranea diretto dall’antropologo Marino Niola, che, con Elisabetta Moro, docente di Tradizioni alimentari del Mediterraneo e autrice del volume “La dieta mediterranea. Mito e storia di uno stile di vita” (Il Mulino Editore), sarà tra i prestigiosi membri del comitato scientifico del corso, che tiene aperte le iscrizioni fino all’11 marzo.

La lectio inauguralis, affidata proprio a Marino Niola, sarà dedicata al tema “Essere e ben-essere: l’insegnamento della Dieta Mediterranea” e si svolgerà giovedì 3 Marzo alle ore 14.30 presso la Sala Villani dell’Università Suor Orsola Benincasa.

 

Nel corso – anticipa il direttore scientifico Marino Niola – studieremo la storia dei cibi e le tradizioni alimentari del Mediterraneo in un’ottica multidisciplinare: pedagogica, antropologica, sociologica, etico-ambientale, ma anche medico-scientifica, con l’obiettivo di costruire nuovi percorsi educativi in grado di formare esperti nella pedagogia del cibo “buono, pulito e giusto.  L’intento è anche quello di rispondere a una vera e propria emergenza pedagogica nata dal paradosso che fa registrare uno dei più alti tassi di obesità infantile proprio nella regione Campania, dove gli scienziati americani Ancel e Margaret Keys scoprirono la Dieta Mediterranea.

 

Il Corso organizzato in collaborazione con il CARE, il Centro di Ateneo per la Ricerca Educativa e per  l’alta formazione degli insegnanti e degli educatori è aperto a 70 laureati con laurea almeno triennale, ma anche ai diplomati con un curriculum professionale attinente al percorso accademico proprio per favorire la formazione degli operatori del settore medico, pedagogico, scolastico e sociale.

 

Il corso si svolgerà da marzo a luglio 2016 con un incontro pomeridiano settimanale di 4 ore. Info e bando su www.unisob.na.it/medeatresearch.

 

 

 

Previous CRISTINA D'AVENA DA SANREMO AL PIPER CLUB CON I GEM BOY
Next ALLA RICERCA DELL'ISCHIA SACRA

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

CARDARELLI, DE LUCA: “ DEVE ESSERE GARANTITA CONTINUITÀ E PIENA OPERATIVITÀ DI UNA STRUTTURA DI ASSOLUTA ECCELLENZA, COME IL CARDARELLI”

“E’ emersa una vicenda giudiziaria relativa a un appalto di servizi per la pulizia dell’ospedale Cardarelli avviata nel 2013 e conclusa nel 2014, che coinvolge il direttore generale dell’azienda. Da

Economia e Welfare

SICCITA’ IN CAMPANIA, MORTARUOLO:” VISTO IL PERSISTERE DELLA SICCITA’, LA GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA HA DELIBERATO DI INTEGRARE LE ASSEGNAZIONI DEI PRODOTTI PETROLIFERI PER L’IRRIGAZIONE E PER L’ALLEVAMENTO”

“La Giunta regionale della Campania, visto il persistere della siccità, ha deliberato di integrare le assegnazioni dei prodotti petroliferi per l’irrigazione e per gli allevamenti di castagno”, ciò è stato

Economia e Welfare

Kassandre ,Strategia per la conciliazione Vita- Lavoro

Le Kassandre, associazione di promozione sociale da anni al fianco delle donne, in partenariato con BIG BANG Production e con il Comune di Ercolano-ambito n.29, promuoverà, a partire da luglio 2019,

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi