IO VENGO DA UN TEMPO LONTANO !

Nei tempi andati 90 anni nella vita di un popolo non erano importanti. Invece nella mia vita sono stati il tempo di trasformazioni impensabili negli anni trenta . E non parlo solo di Internet. Tuttavia accanto al progresso tecnico che procede a velocità esponenziale , creando soluzioni nuove ma anche problemi gravissimi come la crescente automazione della produzione con una caduta drastica dell’ocupazione umana.
Il progresso tecnico però non ha sostenuto un analogo miglioramento dell’umanità .Almeno nel mondo occidentale . L’ideologia imperante scambia il computer per civiltà.

L’epitome di questa teoria è proprio il Natale . Da festa religiosa ,ricordo di un atto fondativo del nostro essere. L’inizio della vicenda di Cristo è diventata la celebrazione del consumismo più becero Io odio l’albero che è il segno più evidente della avvenuta soggezione culturale del nostro paese nei confronti della cultura (?) USA . Buy,buy, buy è il mantra . Compra e sarai felice . Quanto più inutile è la cosa che compri più sarai elogiato .L’ albero è un regalo della guerra. Quella guerra che ha generato una drastica cesura nella vita di questo Paese. Forse i giovani non ci crederanno ma, nella mia infanzia. a Natale NON SI FACEVANO REGALI .non c’era proprio l’idea. Si mangiava di più ,insieme ,per “devozione” Erano “devozione” gli struffoli , la cassata ,il capitone ,le sciosciole e il presepe . Gli italiani ignoravano l’albero .Forse ne facevano qualcuno a casa di qualche snob , ma nelle case degli italiani ,anche benestanti , non si faceva e niente regali,. I regali alla Befana e solo,per i bambini Natale ormai ha perso ogni senso religioso .La Chiesa lo,sa ma non riesce a sconfiggere questa ondata di volgarità. Come suonano ipocriti gli inviti ad una bontà cerimoniale. Non c’è pubblicità dai panettone ai preservativi che non vi inviti ad essere buoni .Quel giorno e SOLO QUELLO. Siate buoni ,comprate un televisore , una macchina,un orologio .Comprate e la vostra bontà sarà dimostrata
Il,cristianesimo (quello che secondo alcuni sarebbe la sola base della civiltà europea) viene dall’Oriente .Tutta la nostra civiltà viene dall’Oriente perché anche quella greca senza l’Oriente non avrebbe significato L’allegoria è chiara .E’ il,solstizio d’inverno e la natura rinasce. Prima di Cristo ( 2000 anni prima ) c’era già in Persia un dio nato da una vergine al solstizio d’inverno .Il dio Mitra che anche i cristiani ebbero fra i piedi visto che al,loro arrivo il culto mitreo era vivo e vegeto .Le analogie sono impressionanti :la data di nascita ,la madre vergine, l’importanza dell’acqua nei riti come elemento di purificazione e infine la mensa comune come rito , con una facile somiglianza con l’Eucarestia. Tutti i monoteismi hanno questa origine comune ,Compreso l’Islam, che è fortemente influenzato dalle religioni che l’hanno preceduto. Ebraismo compreso per la sua natura rigidamente monoteista. Il culto di Mitra sconfisse il manicheismo che credeva il mondo dominato da due poteri :Il Male ed il Bene .Ormuz ed Arimane .Opposti ma della stessa importanza. La coincidenza dell’ingresso di Cristo nella vita con il solstizio d’inverno aveva ,per una società ancora strettamente collegata per la sua sopravvivenza ai ritmi della Terra, un alto Ma ora che i legame con la terra è interrotto ,in cui nessuno pensa più all’importanza della terra nella produzione del nostro cibo .La rottura di quel,legame diretto con la Terra per effetto degli imbrogli della tecnica e dell’importanza che si attribuisce ad essa potrebbe essere uno dei motivi che hanno trasformato un evento religioso nella corsa al consumo La deformazione maggiore indotta dai tempi
è la scomparsa del senso di comunità. Spariti come collettività gli uomini si rinchiudono nel loro “particolare” e ciò rende più facile l’esercizio del potere da parte di chi veramente lo detiene .Che non sono né i governi né i partiti.
I componenti le folle che corrono per le vie dello shopping non si sentono comunità .Ho,l’impressione , ad esempio , che la crisi dei partiti dipenda anche da questo. Non stiamo più”insieme” .Ognuno per suo conto. Atomi non masse. Sabbia dispersa non roccia solida.

Previous Convegno sul tema “Legalità e Sicurezza in provincia di Caserta"
Next NAPOLI ,IL NUOVO TEATRO SANCARLUCCIO PRESENTA LO SPETTACOLO "IL MIO AMICO D"

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

NAPOLI: INAUGURATA AL PAN LA MOSTRA “NAPOLI RESISTENZE” DI FRANCESCO SORANNO

Sarà allestita dal 20 dicembre 2017 al 7 gennaio 2018, presso gli spazi del PAN il Palazzo delle Arti di Napoli, la mostra fotografica dal titolo “Napoli Resistenze” che raccoglie gli scatti di Francesco Soranno.

Officina delle idee

CASERTA, PRIMARIE PD: A TU PER TU CON ENZO BATTARRA

In vista delle prossime primarie del PD a Caserta, quattro sono i nomi di coloro che si contenderanno la carica di sindaco, tra cui l’avvocato Carlo Marino, l’ex consigliere comunale

Officina delle idee

Andromeda di Microsoft, il progetto per eliminare differenze fra telefono e pc

Si potrebbe chiamare ‘Andromeda’ la rivoluzione nel campo della telefonia mobile su cui Microsoft vuole mettere la firma. Da giorni stanno trapelando indiscrezioni su questo dispositivo portatile a metà fra

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi