IRAQ , DISTRUTTA LA STORICA MOSCHEA DI AL-NOURI , LUOGO IN CUI AL BAGHDADI TENNE IL SUO PRIMO DISCORSO .

Diatriba tra Isis e governo americano sulla presunta distruzione di una delle più importanti moschee di Mosul, il tempo di Al Nouri, luogo dove  il leader dello Stato Islamico, Abu bakr al Baghdadi, aveva annunciato la creazione del Califfato. La distruzione della moschea rappresenta l’ennesima ferita al patrimonio storico della Mesopotamia, dopo le devastazioni di Palmira e delle aree archeologiche. La moschea al-Nouri era uno dei monumenti più famosi del Medio Oriente: venne costruita nel XII secolo, quando Mosul ha vissuto un periodo di splendore come capitale multiculturale della dominazione araba. Il minareto, alto 45 metri e leggermente inclinato, è stato descritto da tutti i viaggiatori medioevali, una sorta di torre pendente d’Asia.

In particolare ,l’ Amaq, l’organo di propaganda dell’Isis ha sostenuto che sarebbe stato un raid militare americano a distruggere la moschea. Il testo pubblicato da Amaq è stato in particolare twittato da Rukmini Callimachi, la specialista dell’Isis del New York Times.

Successivamente la coalizione a guida Usa in Iraq ha negato di avere bombardato la moschea. Un portavoce della coalizione, il colonnello dell’esercito Ryan Dillon ha confermato che la moschea è stata distrutta, precisando che non sono stati gli americani ad abbatterla. “Non abbiamo condotto dei raid in quell’area in quel momento”, ha detto. Il ministero della Difesa iracheno ha accusato lo Stato islamico di averla fatto saltare in aria.

Previous Europeo U21, La Repubblica Ceca cala il tris contro gli azzurrini di Di Biagio
Next FESTA DELLA MUSICA , CONCERTI "NO STOP " AL MASCHIO ANGIOINO

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

CONFERENZA NAZIONALE SULLE FAMIGLIE, GENTILONI:” LA FAMIGLIA, IN QUESTI ANNI DI CRISI, HA SPESSO SOSTITUITO LO STATO”

“Credo che a mano a mano che usciamo dalla fase più dura della crisi economica potremo fare progetti più ambiziosi per sostenere le famiglie anche se c’è stato un sforzo

ultimissime

“VELENO”, IL SINDACO DI CASAL DI PRINCIPE: ” E’ LA GENTE COMUNE CHE METTE IN MOTO DEI MECCANISMI ILLEGALI, ED E’ LI CHE DOBBIAMO INSISTERE”

“Il nostro territorio conosce troppo bene temi come quelli affrontati in questo film, qui c’è una maggiore percentuale di morti per tumore, non solo per l’inquinamento ambientale, ma anche per

ultimissime

UNA SCHENGEN DELLA DIFESA PER RISPONDERE AL TERRORISMO

Il risultato del referendum britannico e il concatenarsi di attacchi terroristici alimentano un sentimento di angoscia senza precedenti in Europa. Se vogliamo contrastare la deriva populista che cavalca l’antieuropeismo, dobbiamo

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi