ISTAT, AUMENTANO GLI SCAMBI INTERNAZIONALI DELL’ITALIA

Aumentano ad aprile gli scambi internazionali dell’Italia. L’Istat stima un lieve aumento congiunturale sia per le esportazioni (+0,1%) sia per le importazioni (+0,7%) rispetto a marzo. Su base annua la crescita è pari a +6,6% nei dati grezzi (+3,5% nei dati corretti) ed è trainata dalle vendite verso Germania (+12,1%), Francia (+9,2%), Stati Uniti (+6%), Svizzera (+11,2%) e Regno Unito (+7%).

Invece l’incremento su base annua coinvolge sia l’area Ue (+8%) sia i paesi extra Ue (+4,8%). Tra i settori che contribuiscono in misura più rilevante all’aumento tendenziale dell’export, l’Istat segnala macchine e apparecchi n.c.a (+7,1%), metalli di base e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti (+11,3%), apparecchi elettrici (+12,3%) e prodotti alimentari, bevande e tabacco (+7,4%).

Previous NAPOLI , CALENDARIO DELLE AMICHEVOLI ESTIVE : BIG MATCH CONTRO LIVERPOOL E TOTTENHAM .
Next INCONTRO PAPA FRANCESCO-MACRON :"IL RUOLO DEI GOVERNI E' QUELLO DI AIUTARE I POVERI "!

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

VASQUEZ:”Il Welfare al comune di Napoli?E’ grave e da condannare la noncuranza, il silenzio e le false promesse degli assessori Gaeta e Palma che evidentemente ricoprono incarichi che non corrispondono alle loro competenze e alle loro capacità”

di Vittorio Vasquez Il dramma nel quale stanno vivendo gli utenti e gli operatori del Welfare richiede che non solo ci sia la nostra solidarietà ma anche il nostro impegno

Economia e Welfare

GLI ITALIANI UTILIZZANO PER IL 75% IL WEB COME MEZZO PER CONOSCERE E VALUTARE I VARI MODELLI DI AUTO DISPONIBILI

Gli italiani passano oggi più di 3 ore on-line utilizzando soprattutto PC e smartphone. Ed è quindi logico che lo strumento internet sia considerato dalla grande maggioranza (il 75%) come

Economia e Welfare

Spari davanti bar, ferito un cliente

Spari da una moto nel Napoletano contro un gruppo di uomini ritenuti dalla Polizia vicini al clan Mazzarella: erano fermi davanti a un bar; sono rimasti illesi, l’unico ferito un

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi