Italia, boom commercio on line

Il commercio on line cresce in Lombardia e in Italia rispetto al 2017, secondo i dati di uno studio della Camera di commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi basato sul registro delle imprese. Una crescita – spiega la Camera di Commercio – del +58% per la Lombardia e +68% per l’Italia negli ultimi cinque anni, con il settore che impiega quasi 6 mila addetti Lombardia su 26 mila a livello nazionale.
Milano è prima con 1.378 imprese e quasi 4 mila addetti, seguita da Brescia (383 imprese), Bergamo e Monza Brianza (con circa 300 imprese ciascuna). Brescia è anche il territorio dove giovani (25,6%) e stranieri (12,5%) pesano di più sul settore. Sono 17.432 le imprese specializzate in Italia nel nel commercio online e crescono del 9% l’anno e del +68% in cinque anni. Quasi un’impresa su quattro tra chi si occupa di vendita su internet è giovane (24%) e circa il 10% è in mano a imprenditori nati all’estero. Queste imprese danno lavoro a 26 mila addetti concentrati in Lombardia (23%), Lazio e Umbria (10% ciascuna).

Previous Roghi rifiuti: in piazza a Marcianise
Next TEATRO SANNAZARO : NINO BUONOCORE CON “59 TOUR”

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

Cori e Giulianello, attivato il nucleo iniziale di video-sorveglianza urbana per la protezione del territorio comunale

Il Comune di Cori ha attivato in questi giorni il primo nucleo di video-sorveglianza urbana per la protezione del territorio comunale. Il progetto, elaborato dall’Ufficio tecnico e dalla Polizia Locale, cofinanziato dalla

Economia e Welfare

D’Amelio e Marrazzo: audizione in Consiglio per sbloccare la vertenza ex Iribus

“Speriamo sia un incontro utile alla risoluzione di questa vertenza che da quattro anni interessa la provincia di Avellino”. Così la Presidente del Consiglio regionale della Campania, Rosetta D’Amelio, nel

Economia e Welfare

DL ILVA, M5S:” NON PARTECIPIAMO A FARSA IN COMMISSIONE”

“Arriva l’undicesimo decreto legge firmato Renzi per l’Ilva, ma ancora una volta non si tiene conto delle esigenze reali dell’ambiente, dei cittadini e dei lavoratori e anche questa volta non

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi