La Certosa di San Martino chiusa sine die

Da 6 mesi il museo di San Martino, una delle strutture più importanti d’Italia, offre uno squallido quanto vergognoso spettacolo ai visitatori, forestieri o indigeni che siano.

Oltre ai numerosi settori chiusi da tempo immemore, quali quelli dedicati al Seicento, all’Ottocento, alla collezione Alisio, da tempo ha chiuso i battenti, con la scusa di un inesistente dissesto nel pavimento, anche la Certosa con annessi sagrestia, tesoro, coro dei conversi etc. Il Quarto del Priore è visitabile per metà. L’unica cosa che resta è lo spettacolare panorama, che si può ancora godere dalle ampie terrazze. Il tutto dovuto, oltre che dalla inefficienza dell’amministrazione, alla cronica carenza di custodi, affetti da asseinteismo reiterato. Va chiesto con urgenza assoluta il commissariamento dei vertici e se necessario dello stesso ministro della cultura.

Previous L'ASSOCIAZIONE CULTURALE "OXEIA" PRESENTA "ANALFABETISMO EMOTIVO"
Next Titta, sorella di Genny Cesarano, diventa modella per un murale al Rione Sanità

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

La filo fab alla Maker Faire 2014

La terza rivoluzione industriale: il passaggio dai bit agli atomi in maniera quasi simultanea. Non è fantascienza, ma ciò che sta accadendo e che ci troveremo, presto, nelle nostre case.

Approfondimenti

NAPOLI E LA TECNOLOGIA : NASCE LA STAZIONE DI AFRAGOLA .SARA’ LA PIU’ BELLA D’ITALIA

La stazione dell’Alta Velocità di Afragola aprirà l’1 giugno 2017, data comunicata in occasione della visita del ministro dell Infrastrutture Delrio al cantiere in cui sono in corso i lavori.

Approfondimenti

A Santa Maria a Vico (CE), un progetto per la messa in sicurezza del territorio comunale

L’ amministrazione comunale di Santa Maria a Vico (CE), ha approvato il progetto definitivo in merito alla messa in sicurezza del territorio comunale, mediante un sistema di videosorveglianza. La disposizione

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi