LA MALAVITA DI FORCELLA SBARCA IN IRPINIA

L’Irpinia si conferma terra prediletta dagli spacciatori partenopei. E le pensano tutte, tra abiti e profumi il reato sarebbe stata ben nascosto, ma lo Stato è sempre presente. Un’attività’ criminale messa in ginocchio dalle indagini certosine della squadra mobile della Questura di Avellino. Dopo mesi di indagini, con pedinamenti e laddove possibile con l’ausilio della videosorveglianza, gli agenti hanno tenuto sotto controllo le auto provenienti dal comune partenopeo. L’acume investigativo del vicequestore Marcello Castello, ha portato all’individuazione di un uomo che abitualmente si recava ad Avellino con fare sospetto. Gli agenti in borghese lo hanno tenuto d’occhio. Il 42enne si è recato in un centro commerciale di Mercogliano. Qui aveva appuntamento con un cliente. I due chiusi un bagno per ‘l’operazione di scambio’, sono stati interrotti dall’intervento degli agenti della mobile che li hanno sorpresi mentre avveniva la cessione di cocaina. Il cliente ha cercato di disfarsi della cocaina, gettandola nel lavabo, lo spacciatore ha cercato di scappare ma è stato braccato dagli agenti della squadra Mobile. Nell’auto dell’uomo,  tra l’altro, è stata ritrovata nascosta droga nell’intercapedine dello sportello. Molte le dosi di cocaina pronte per essere vendute.
Il 42enne, possibile affiliato ai clan di Forcella, è stato arrestato su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino Adriano Del Bene e trasferito presso il carcere di Bellizzi Irpino.

Previous ROSA D'AMELIO(PD):"SODDISFATTA PER AULA A SIANI, ORA CERIMONIA SOLENNE. CONTATTERÓ DE MAGISTRIS PER IL DECORO DELLE RAMPE SIANI
Next NAPOLI, CONTRO L'EMPOLI LA VITTORIA È D'OBBLIGO

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

UDIENZA IN PIAZZA SAN PIETRO , LE PAROLE DI PAPA FRANCESCO :”IL CRISTIANESIMO E’ UN CAMMINO DI FEDE

“Il cristianesimo non è un’ideologia, non è un sistema filosofico, ma un cammino di fede che parte da un avvenimento, testimoniato dai primi discepoli di Gesù” così enuncia Papa Francesco

Qui ed ora

NICARAGUA ,VIOLAZIONE DEI DIRITTI UMANI :ORTEGA CONTESTA IL RAPPORTO DEGLI ESPERTI

La risposta dell’esecutivo del Nicaragua non si è fatta attendere,  ha espulso dal paese la missione dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Diritti Umani. La decisione, illustrata nella notifica

Qui ed ora

I Campi Rohingya: al Limite della Sopportazione

Dallo scorso agosto, almeno 700.000 rohingya, (I Rohingya sono un gruppo di fede musulmana che risiede principalmente in Myanmar nello stato di Rakhine, al confine con il Bangladesh e fanno

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi