La Street Art iraniana colora le mura del Carcere di Secondigliano

<<Ciò che cerchiamo di ottenere non è “solo” arte, ma un cambiamento, una connessione tra le persone e i territori>>: è questa la filosofia che c’è dietro il lavoro del collettivo iraniano Eastreetart, che proprio nella giornata di oggi ha terminato un murale sulle mura esterne del Carcere di Secondigliano, a Napoli. L’opera di street art, che porta la firma dell’artista iraniano Nafir, è un “omaggio culturale” che la nostra cooperativa ha offerto all’istituto penitenziario con il quale in questi anni abbiamo creato una solida collaborazione attraverso iniziative e progetti che hanno coinvolto i detenuti, nello specifico il loro reinserimento sociale e lavorativo (vedi ad es. il progetto CampoAperto).

Previous Serie A :Commisso e' il nuovo proprietario Fiorentina
Next M5S, Cirillo: “Castellammare, balneabilità a rischio. Subito misure per avviare la bonifica”

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

Ischia: De Luca:”abusivismo non c’entra .Sono venute giù una casa vecchia e cornicioni secolo scorso.”

“In Italia siamo abituati ad avere due facce delle tragedie, quella drammatica, dei feriti, dei morti, delle attività economiche messe in crisi, e un’altra faccia che è quella dello ‘sciacallismo’,

Economia e Welfare

Campania, Malerba, M5S: “Nuovo statuto si trasformerà in trappola per De Luca”

“Abbiamo letteralmente fatto le barricate sia in Commissione Affari istituzionali che in Consiglio regionale per bloccare la riforma dello statuto e regolamento. Ci siamo imbavagliati e chiamato in audizione autorevoli

Economia e Welfare

Inps: 70,8% pensioni sotto i 1.000 euro

Le pensioni private erogate dall’Inps vigenti nel 2018 sono 17,88 milioni, di queste 12,8 milioni, ovvero il 70,8%, sono inferiori a 1.000 euro.Sono queste le statistiche sottolineate dall’Inps nell’Osservatorio sulle

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi