La visita di Salvini non è per niente gradita. Napoli prepara l’accoglienza a Salvini a colpi di striscioni

 

L’arrivo di Matteo Salvini nella città partenopea ha fatto discutere tanto. I napoletani non dimenticano e non gradiscono l’arrivo l’arrivo del vicepremier, ma si sa, non è la prima volta e non sarà l’ultima. Ma la visita del vicepremier, in città per presiedere un comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, arriva nel pieno della “rivolta degli striscioni” , così come è stata definita la protesta che sta toccando molte città italiane. Alcune centinaia di persone, infatti,  si sono radunate in presidio in Largo Berlinguer per protestare contro questa visita. Il corteo si è mosso su via Toledo verso la Prefettura, dove si è svolto l’incontro con Salvini, cantando “Bella ciao”. Molti gli striscioni contro il segretario della Lega tra cui “Salvini via da Napoli”. In strada attivisti dei centri sociali tra cui Insurgencia ed Ex Opg Occupato, esponenti di Potere al Popolo e della Rete Napoli Senza Confini, ma anche membri dei Cobas. Gli attivisti di Insurgencia hanno appeso delle magliette della Lega ad un filo a due lampioni su via a toledo con scritte contro Salvini e la frase “Napoli non si lega”. Molte le accuse mosse a Salvini tra cui quella gridata al megafono da attivisti: “Nel cosiddetto decreto spazzaclan non si dice niente delle mafie e ci si preoccupa di fare multe a chi salva i migranti”. In strada anche un manifestante con un cane vestito da uno striscione con la frase “lega uguale mafia”. Sono giunti in prefettura, oltre ai componenti del Comitato, anche il sottosegretario con delega al Sud, Pina Castiello, e il deputato della Lega Gianluca Cantalamessa.

Previous CALCIOMERCATO INTERNAZIONALE , SUPER COLPO DEL BARCELLONA: ARRIVA GRIEZAMANN
Next DETENUTE MADRI DI LAURO:UN PROGETTO PER IL DENTRO E IL FUORI. IL GARANTE CIAMBRIELLO:"DIETRO LE SBARRE CI SONO BAMBINI CON GRAVI CONSEGUENZE PER IL LORO SVILUPPO PSICO-FISICO E RELAZIONALE."

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

Cade albero a Napoli, muore un 21enne

Un giovane di 21 anni, della provincia di Caserta, è morto schiacciato da un albero che gli è crollato addosso mentre camminava in via Claudio, nel quartiere Fuorigrotta di Napoli.

Qui ed ora

Morto bracciante al nero, una denuncia .Deve rispondere di omicidio colposo, la tragedia nel Napoletano

E’ morto probabilmente per il caldo torrido mentre lavorava sotto una serra per la coltivazione di meloni. Ha avuto un improvviso malore ed è deceduto subito dopo. Cinquantacinque anni, lavorava

Qui ed ora

L’Italia a Expo 2020, Fioramonti: “Saremo tra i pionieri del ‘brand education'”

A Matera la presentazione del Padiglione Italia per l’Expo Dubai 2020, con i ministri Di Maio e Fioramonti. “L’Italia metterà in vetrina una serie di realtà eccellenti e sono molto contento

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi