LABORATORI D’ANALISI, TOPO E D’AMELIO SCRIVONO AL COMMISSARIO POLIMENI

Il presidente della Commissione Sanità Raffaele Topo e la presidente del Consiglio Regionale della Campania Rosetta D’Amelio, con una nota congiunta, scrivono al commissario ad acta Joseph Polimeni per rivedere il decreto 59 “tenendo in considerazione il modello di accorpamento previsto dalla Rete Contratto, già realizzato fra i laboratori campani, ma di cui il decreto non sembra tener conto – hanno spiegato Topo e D’Amelio -. Auspichiamo, infatti, che la trasformazione dei laboratori in punti prelievo avvenga in forma volontaria e graduale e non secondo le modalità previste dal provvedimento, consentendo così ai singoli laboratori di svolgere la fase analitica di base fino alla scadenza dei decreti di accreditamento”.

Va segnalato infine – concludono i consiglieri – che il DCA 17/2016 esclude, inopinabilmente, la fase analitica svolta in regine privatistico, nonostante le strutture posseggano i requisiti previsti per legge. Anche su questo punto è necessario rivedere il provvedimento”. 

Previous RENZI:"NON LA DAREMO VINTA AI TERRORISTI"
Next L'ARCIVESCOVO JACQUES BEHNAN HINDO: "SULLE STRAGI IN BELGIO ANCHE LE COLPE DELL'EUROPA"

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

In Europa per «ripartire dalla dignità del lavoro»

Antonio Di Luca si oppone alla politica dell’ austerity proponendo una rinascita sociale che metta al centro la dignità del lavoro e la legalità. Di Luca, lei ha scelto Tsipras

Qui ed ora

Pianura e Pinerolo: due casi di violenza a confronto

Due casi di cronaca messi a confronto, uno accaduto a Pianura, nella periferia di Napoli, l’altro a Pinerolo, in provincia di Torino. Due gesti scellerati che hanno portato sulle vittime

Qui ed ora

Ma cosa ha detto Giletti di tanto sbagliato?

di Giuseppe Napolitano In questi giorni, incuriosito dalla “vicenda Giletti”, mi sono cimentato nella lettura di alcuni commenti espressi dalle istituzioni, in merito all’intervento di Domenica scorsa da parte del

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi