LE PRO LOCO D’ ITALIA SI INCONTRANO A PALMA CAMPANIA: UNA DUE GIORNI TRA CULTURA ED ARTE.

Si terrà, nei giorni 3 e 4 giugno, il quinto incontro tra le Pro Loco nazionali che comprendono, tra le loro attività, anche quella giornalistica. Un appuntamento annuale, divenuto ormai una piacevole consuetudine per tutte le associazioni dotate di giornali regolarmente registrati presso il tribunale di competenza, attraverso il quale affrontare argomenti di stretta attualità, oltre che un’occasione per rinsaldare rapporti tra i vari rappresentanti delle medesime.

L’ospitalità dell’evento spetta quest’anno alla Pro Loco di Palma Campania, che accoglierà esponenti da tutta Italia all’interno di un convegno che si svolgerà in due giornate. Quella di venerdì, presso la sala teatrale del comune vesuviano, e quella di sabato, nell’incantevole scenario del complesso Basilicale Paleocristiano presente sul territorio del comune di Cimitile. La prima giornata sarà dedicata all’esposizione dei giornali editi dalle Pro Loco d’Italia, con successiva tavola rotonda il cui oggetto sarà “Incontrarsi e confrontarsi”, ossia un approfondimento sul tema dell’editoria all’interno delle associazioni.

La seconda, sarà caratterizzata da un dibattito – Giornali delle Pro Loco: cambiare restando noi stessi legato all’inevitabile cambiamento imposto al giornalismo dai tempi, con conseguente necessità di adeguamento, pur senza snaturare la funzione precipua delle Pro Loco. Seguirà una visita presso il complesso Basilicale e per le strade della città di Nola con tutti i suoi siti storici e archeologici in un periodo particolarmente suggestivo, caratterizzato dai preparativi per l’imminente festa dei gigli, appuntamento fortemente sentito da tutta la comunità. Entusiasta di poter fare da padrone di casa, Antonio Ferrara: “Rappresenta per me – afferma il presidente della Pro Loco di Palma Campania – un grandissimo onore, ospitare un evento come questo. La mia attività, da quando ho assunto questa carica, è sempre stata volta alla promozione e alla valorizzazione del nostro territorio, anche e soprattutto, attraverso la conoscenza che di esso si può garantire mediante eventi di tale natura. Nello stesso tempo, è fondamentale, nell’ambito delle attività giornalistiche delle nostre associazioni, approfondire tale argomento, sviscerandone tutti i contenuti e confrontandoci su come rimanere al passo coi tempi pur senza modificare la nostra impostazione. Ovviamente, l’occasione è gradita anche per una piacevole passeggiata grazie alla quale, i nostri ospiti, avranno modo di conoscere quanto di bello il nostro territorio può offrire anche in termini di prodotti tipici”.

Previous DAVIDE LEONARDI, CANDIDATO AL CONSIGLIO COMUNALE (PD): "TURISMO, CULTURA, SICUREZZA I PUNTI CHIAVE DEL MIO PROGRAMMA".
Next EUROPEI FRANCE 2016: ITALIA TRA LE OUTSIDER, FUORI JORGINHO, SI SALVA INSIGNE

L'autore

Può piacerti anche

Cultura

14 luglio 1948: l’attentato a Palmiro Togliatti

Quel pomeriggio ero su un tram fermo all’altezza della farmacia Vecchione. Gli strilloni del “Roma” correvano per la città gridando: «Edizione straordinaria», perché, sì,allora i giornali si vendevano a ancora

Cultura

Ripartire dalle periferie con Madre Teresa

L’Associazione culturale “La Conchiglia” di Benevento ha programmato una nuova importante evento per l’anno 2014 con una mostra ed un percorso interdisciplinare dal titolo “Mater et Magistra” che si svolgerà

Cultura

Il Femminicidio non è un gossip. Di genere si muore.

La parola femminicidio suona male. Però serve. Definire in modo appropriato la categoria criminologica del delitto perpetrato contro una donna perché è donna, è necessario. Per capire e spiegare meglio

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi