L’EX Ancelotti: “Napoli, avevo annusato l’esonero. Hanno cercato di cambiarmi”

Con diciassette punti in otto partite, Carlo Ancelotti ha fatto cambiare marcia all’Everton: “Allenare in Inghilterra è affascinante, la società è ambiziosa”. In Italia, però, si parla ancora dell’esonero di Napoli: “Non è finita bene ma è stata una buona esperienza. Ho annusato l’esonero, mi ha solo dato fastidio che mi si dica: ‘Usa la frusta‘. Non puoi ingaggiarmi e poi dirmi di cambiare il modo di allenare”.

 

Nell’intervista al Corriere della Sera, il tecnico italiano ricostruisce l’addio azzurro e il secondo approdo in Premier League: “De Laurentiis mi ha detto che aveva pensato di cambiare allenatore, gli ho chiesto se era sicuro e, dopo la sua conferma, mi sono messo a cercare una nuova squadra. Non volevo essere pagato senza lavorare, per coincidenza si è liberata la panchina dell’Everton e ho accettato”.

Ancelotti torna al concetto della ‘frusta’: “Me lo hanno chiesto anche al Psg, al Chelsea… solo al Milan non me l’hanno detto perché mi conoscevano”. Ora però c’è solo l’Inghilterra: “Ambiente diverso, in alcuni stadi italiani hai l’impressione che la gente ti odi magari perché hai cambiato squadra. Ti si piazzano dietro la panchina per 90 minuti e vomitano insulti. Qui è impensabile”.

Previous Totti, ufficiale la nuova avventura: diventa scopritore di talenti
Next Oscar 2020, Brad Pitt vince e abbraccia Leo DiCaprio: «Non potrei non esserti amico»

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

HAMSIK, E’ IL MIO NAPOLI PIÙ FORTE DI SEMPRE E CREDIAMO ALLO SCUDETTO SARRI È IL PRIMO A FARLO, CON LA JUVE PARTIAMO ALLA PARI NON DA -5

“Crediamo allo scudetto, Sarri è il primo a farlo, con la Juventus partiamo da zero a zero, non da -5”. Capitan Hamsik suona la carica dal teatro di Dimaro nella

ultimissime

PAPA FRANCESCO :”NON RINUNCIAMO AD UN MONDO MIGLIORE “

“Il cristiano non può rinunciare a sognare che il mondo cambi in meglio. È ragionevole sognarlo, perché alla radice di questa certezza c’è la convinzione profonda che Cristo è l’inizio

Sport

Niente biglietti omaggio per Napoli-Real Madrid, lo spogliatoio non la prende bene

Mancano ancora diversi mesi dalla grande sfida di Champions League tra Napoli e Real Madrid, ma c’è già chi è “scontento” della decisione presa dal presidente del Napoli Aurelio De

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi