L’EX AZZURRO PECCI A GLOBULI AZZURRI: “NAPOLI, PESSIMA STAGIONE: IL VAR? NON PUÒ ESSERE SEMPRE RIGORE. RIMPIANGO MARADONA”

Noi sbagliamo che per ogni episodio chiediamo il calcio di rigore. Certo, questo sport ha delle dinamiche che spesso non vengono rispettate dal regolamento. Per me il rigore non è importante, conta giocare bene”.

Lo ha detto l’ex azzurro Eraldo Pecci intervenuto nel corso di Globuli Azzurri, la trasmissione ideata e condotta da Samuele Ciambriello, in onda il giovedì alle 21:00 su TV Luna.

E sulla stagione? Come sta andando? Ha chiesto Samuele Ciambriello.

Il Napoli deve lottare per concretizzare una stagione che sicuramente sta andando molto peggio rispetto alle aspettative della società e, sopratutto dei tifosi del Napoli”.

Che devono fare i giocatori per andare d’accordo negli spogliatoi con il mister e con i tifosi? Ha domandato il conduttore.

La chimica si crea da sola, ci vuole chimica tra compagni e non bisogna vedersi solo in campo. Io quando giocavo vivevo gli spogliatoi e anche fuori con gli amici e mi sono sempre trovato benissimo”.

Ha rimpianti di essere andato via da Napoli e aver lasciato la palla a Maradona? Ha infine chiesto il giornalista Dario Del Porto.

Me ne sono andato con il rimpianto, ma dovevo andar via perché avevo moglie e figli lontani e dovevo avvicinarmi. Certo se tornassi indietro mi sposerei più tardi per aspettare Maradona”.

Previous Venerdì 14 febbraio alle ore 18,00 la Congrega letteraria presenta il progetto di crowdbooking per il libro Sarno, il dio offeso
Next Napoli, villa Floridiana: il Ministero scrive al Polo museale. Capodanno chiede l'intervento del presidente della Repubblica Mattarella

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

UCRAINA:IL COMICO ZELENSKY VINCE LE PRESIDENZIALI. E MOSCA ESULTA:”GLI UCRAINI VOGLIONO IL CAMBIAMENTO.”

Vladimir Zelensky ha raccolto il 73% dei favori degli ucraini contro il 25% del presidente in carica Petro Poroshenko. E Poroshenko ha ammesso la sconfitta nei confronti dello sfidante. “Il mese

ultimissime

Strasburgo: cerimonia per le vittime

Si è tenuta nella cattedrale di Strasburgo la cerimonia interreligiosa alla memoria delle vittime dell’attentato di martedì sera. Un momento intenso, in una cattedrale strapiena di gente, alla presenza del

ultimissime

De Luca sul Movimento Cinque Stelle: “Negli anni passati quando leggevamo il voto della Terra dei Fuochi pensavamo all’inquinamento camorristico. Se andiamo a leggere oggi il voto M5s in alcuni territori abbiamo la sovrapposizione moltiplicata di quel voto”

Il risultato vincente dei Cinque Stelle finisce nel mirino del governatore Vincenzo De Luca, che ne ha parlato nella direzione regionale dem , dichiarando in merito: “Com’é possibile – si

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi